Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Desensibilizzare le allergie

Pollini contro la pollinosi?

di
Pubblicato il: 24-03-2009

La primavera è appena iniziata e hai già cominciato a starnutire? Prova la cura di desensibilizzazione naturale a base di pollini.

Sanihelp.it - Bisogna combattere il male con il male: nella medicina convenzionale questo antico detto ha dato origine ai vaccini, mentre in quella alternativa ha condotto all’omeopatia.

In campo allergologico si parla di desensibilizzazione quando, mettendo il paziente allergico progressivamente a contatto con la causa della sua allergia, si cerca di spingere sempre più lontano i limiti della sua reazione all’allergene.
Questa tecnica può essere particolarmente utile in questo periodo dell’anno in cui milioni di italiani si trovano a fare i conti con il raffreddore da fieno o pollinosi, sottoponendo appunto le vittime dei pollini a una cura d’urto proprio a base di queste sostanze.

Prima di tutto verificate di non avere un’allergia al polline del miele, anche se si tratta di un’evenienza rara perché le secrezioni delle ghiandole salivari dell’ape distruggono la maggior parte degli allergeni al momento della bottinatura. A questo punto potete iniziare.

La cura di desensibilizzazione naturale è divisa in due momenti: la prima parte deve essere eseguita da ottobre a dicembre, la seconda parte ora, a inizio primavera. Ecco come procedere.

Prima parte: seguite la seguente posologia:
• prima settimana di ottobre: 10 granuli a digiuno ogni mattina
• seconda settimana: 10 granuli al mattino e 10 prima di cena
• terza settimana: mezzo cucchiaino da caffè al mattino e mezzo cucchiaino prima di cena
• quarta settimana: un cucchiaino da caffè al mattino e uno prima di cena
• fino a metà dicembre: proseguite la cura al ritmo di due cucchiaini al giorno, poi interrompetela.

Seconda parte: all’inizio di marzo riprendete l’assunzione di polline al ritmo di mezzo cucchiaino da caffè mattina e sera durante la prima settimana, e poi un cucchiaino mattina e sera fino a metà maggio.

Queste cure, alternate durante l’anno, dovrebbero favorire la scomparsa progressiva dei sintomi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
D.D'Amelio, Buona tavola, salute e bellezza con il miele, Red Edizioni

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti