Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

10 consigli per digerire la Pasqua

Pasqua salva soldi e linea

di
Pubblicato il: 06-04-2009

Il menu di Pasqua fa lievitare il girovita e svuota il portafoglio. I consigli per un pranzo leggero, digeribile e alla portata di tutte le tasche.

Pasqua salva soldi e linea © Photos.com Sanihelp.it - Pasqua al risparmio per tanti italiani che trascorreranno il prossimo weekend a casa, concedendosi al massimo una gita fuori porta in giornata. in tempo di crisi economica infatti sempre più famiglie scelgono di cucinare da sé il pranzo anziché recarsi al ristorante. Con un notevole risparmio: secondo le stime dell’Osservatorio Nazionale della Federconsumatori, la scelta di pranzare a casa rispetto a quella del ristorante consente di risparmiare ben 215,16 Euro.

Al fine di evitare brutte sorprese (nelle uova ma non solo!), la stessa Associazione fornisce anche alcuni preziosi consigli ai consumatori, come controllare attentamente gli ingredienti e i valori nutrizionali delle uova di Pasqua (specialmente il reale contenuto di cacao) prima dell’acquisto e che le sorprese contenute nell’uovo riportino sempre il marchio CE, o effettuare la spesa non troppo vicino alla Pasqua, ma sempre in anticipo (si risparmia e non si incappa in affollamenti), soprattutto per quanto riguarda l’acquisto di carne, frutta e verdura. Acquisti last minute, invece, per uova di cioccolato e colombe pasquali che in genere, se rimangono sugli scaffali a ridosso della Pasqua, sono spesso soggetti a promozioni veramente convenienti.

Per quanto riguarda invece gli effetti indesiderati degli stravizi festivi sulla linea e sulla salute, almeno a Pasqua dimentichiamo le restrizioni alimentari, mettendo in tavola i piatti della tradizione.
«A colazione tè (meglio se deteinato) o caffè, una spremuta di succo di mela che non aumenta l’acidità e un piccolo assaggio di pizza dolce o cioccolato per un corretto apporto di carboidrati, vitamine e zuccheri – consiglia la dottoressa Lydia Soletti, specializzata in Chirurgia dell'Apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva e Direttore Sanitario dei Centri Figurella – A pranzo agnello o capretto, carni molto magre, e verdure amare come rughetta, cicoria, carciofo e ravanelli che stimolano la secrezione della colecisti e aiutano la digestione; uova di cioccolato – preferibilmente fondente – dalle proprietà antiossidanti e antidepressive e una fetta di colomba a merenda; un buon minestrone e una tisana depurativa per cena. Non tralasciamo la frutta ma, come regola generale, per la nostra digestione sarebbe meglio consumarla come entrée».

E per una Pasqua all’insegna del benessere di corpo e mente, ecco 10 preziosi consigli.

1. Assaggiate di tutto, ma con moderazione.
2. Preferite le piccole porzioni: utilizzate il pugno della vostra mano come perfetta quantità.
3. Scegliete tra un bicchiere di vino per accompagnare il pasto e uno di spumante o passito o moscato per accompagnare il dolce e brindare.
4. Preferite il cioccolato fondente a quello bianco o al latte perché in grado di fornire al nostro organismo molecole antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi che vengono inibite dalla presenza del latte.
5. Scegliete tra una fetta di colomba o la frutta a fine pasto per non aumentare la quantità di zuccheri e carboidrati, creare gonfiore e acidità nello stomaco.
6. Evitate ogni tensione e stress (soprattutto tra parenti!).
7. Alla fine del pranzo, riposatevi per alcuni minuti, e poi fate una lunga ma leggera passeggiata all’aria aperta.
8. Attenzione ai colpi di freddo: tenete sempre a portata di mano un cardigan caldo perché l’aria non blocchi la digestione.
9. Consumate pasti leggeri a base di frutta e verdura nei giorni successivi alle festività;
10. A fine pasto bevete due cucchiai di digestivo non alcolico. Sceglietelo a base di bicarbonato di sodio, acido malico e citrico, aroma al limone, un valido aiuto contro l’acidità e la sensazione di pesantezza e gonfiore che derivano da una digestione lenta.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Federconsumatori

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti