Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cuore: nasce il pane della salute, senza sale e con Omega-3

di
Pubblicato il: 29-04-2009
Sanihelp.it - Gli italiani trascurano la salute del proprio cuore: uno su 5 fuma, il 40% soffre di colesterolo alto, il 52% è iperteso, il 41% presenta una frequenza cardiaca sopra i 75 battiti al minuto e ben il 52% non pratica alcuna attività fisica. Il 41% è sovrappeso, il 12% addirittura obeso e ben il 20% degli uomini ha una circonferenza addominale sopra i 102 cm, livello considerato come soglia di rischio.
Questi dati emergono da una ricerca compiuta dall’Università di Ferrara, che per prima in Europa ha sviluppato un percorso integrato che comprende Istituzioni, strutture sanitarie e Fondazioni per sensibilizzare la popolazione sull'importanza della prevenzione cardiovascolare

Il cuore al centro è un’iniziativa che punta l’attenzione sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari, prima causa di morte nel nostro Paese e responsabili di 4 decessi su 10. La prevenzione infatti rappresenta la vera chiave per ridurre concretamente il numero di persone che soffrono di patologie cardiache: in Italia ogni giorno si verificano circa 90 nuovi casi fra gli uomini, 1 ogni 16 minuti; fra le donne 30, uno ogni 48 minuti. 

Il progetto è promosso dalla Fondazione Anna Maria Sechi per il Cuore (FASC) e ha già realizzato un’iniziativa innovativa dedicata alla buona comunicazione, attivando una serie di corsi di alta formazione e di materiali di approfondimento rivolti alla comunità scientifica.
Per i cittadini la FASC ha attivato il Numero verde del cuore (800.216.662), un servizio gratuito di ascolto e counselling unico in Italia. Tra gli obiettivi, fornire informazione su fattori di rischio e prevenzione, offrire orientamento e supporto nella prenotazione della visita, indirizzare il paziente alle strutture di cura e assistenza.

Ma anche alimentazione e movimento fisico rivestono un’importanza determinante: il progetto ha promosso un Osservatorio sulla dieta mediterranea, considerata la più efficace per ridurre i rischi, e la ricerca si sta concentrando nel mettere a punto alimenti amici del cuore, come il pane della salute, appositamente studiato per ridurre al minimo il rischio cardiovascolare: ha meno carboidrati, più fibre ed è arricchito di Omega-3, importantissimi per l’organismo e non facili da reperire.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Fondazione Anna Maria Sechi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti