Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Gravidanza

A Hollywood si affittano uteri

di
Pubblicato il: 05-05-2009

L'ultima in ordine di tempo è Sarah Jessica Parker, ma come lei tante star affittano l'utero per diventare mamme.

Sanihelp.it - Verranno al mondo fra circa due mesi, saranno due gemelline e saranno figlie di Sarah Jessica Parker e Mattew Broderick. Eppure nessun pancione sta allietando la vita della coppia hollywoodiana. Infatti, la Carrie Bradshaw di Sex and The City non porta in grembo nessun nascituro: le future piccole star sono "alloggiate" nell’utero di una giovane ventiseienne.

Proprio così: utero in affitto per le secondogenite di casa Broderick perché la signora, ormai quarantaquattrenne, non riusciva a concepire un fratello o una sorellina per il primogenito di sei anni. Non è dato sapere se le bimbe in arrivo siano frutto degli ovuli e degli spermatozoi della coppia, se arrivino da banche del seme o, ancora, se siano della stessa donna che ha affittato l’utero, cosa che potrebbe suscitare controversie di tipo legale.

Qualche perplessità potrebbe suscitare anche la motivazione che, si vocifera, avrebbe spinto la coppia a scegliere la gravidanza per procura, oltre alle difficoltà di concepimento: il non voler perdere nove mesi di lavoro. Quel che è certo è che la maternità su commissione non è una novità tra le star d’Oltreoceano.

Si potrebbe parlare di moda dato, che hanno avuto gemelli attraverso madri surrogate l'attrice Angela Bassett, la top model Cheryl Tiegs, i coniugi De Niro, Dennis Quaid e l'icona del pop Ricky Martin.

Del resto non sono molti i non vip a potersi permettere le spese dell’affitto di un utero: la Parker, avrebbe sborsato decine di migliaia di dollari. Le "madri-surrogato" potrebbero presto diventare l’alternativa alle adozioni internazionali: magari capitolerà anche Madonna, che si è vista negare la seconda adozione in terra africana.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ansa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti