Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale Yogurt

Perché lo yogurt fa così bene?

di
Pubblicato il: 14-05-2009

Altamente digeribile, leggero, naturale e dalle mille virtù: lo yogurt è un alimento valido davvero per tutti, dai nonni ai nipoti, passando per future mamme e ragazzine a dieta.

Sanihelp.it - Lo yogurt è un bianco piacere che seduce tutti, dai golosi ai salutisti e, grazie alle sue tante virtù, può essere idoneo anche a chi soffre di intolleranze al latte o risulta particolarmente sensibile ad alcuni suoi componenti. Nessuno è dunque esente dall’assaporarne il gusto unico e a godere delle sue proprietà benefiche, quali, per esempio:

• la maggiore digeribilità rispetto al latte
• la capacità di regolarizzare e migliorare la funzionalità dell’apparato digerente e dell’intestino
• la capacità di favorire la sintesi di alcune vitamine fondamentali
• la capacità di prevenire o lenire processi infiammatori contribuendo, indirettamente, a potenziare le difese immunitarie dell’individuo
• la produzione e la sintesi di alcune sostanze antibiotiche
• l’azione di riduzione del colesterolo nel sangue
• l’azione anti-ipertensiva
• l’inattivazione di alcune sostanze potenzialmente cancerogene e la prevenzione di alcuni tumori
• la versatilità in cucina.

Le caratteristiche e le proprietà dello yogurt dipendono dalla presenza, fino all’atto del consumo, di microrganismi vivi e vitali. In mancanza di norme comunitarie, è stato il nostro Ministero della Salute, molti anni fa, a stabilire quali batteri devono essere presenti nello yogurt (il Lactobacillus delbrueckii subsp. bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus) e in quale quantità: 10 milioni per grammo di prodotto.

Oggi si sa che i microbi acidificanti, chiamati lattobacilli, fanno da barriera ai microbi infettivi, aumentando il numero di microbi buoni che nell’intestino hanno una funzione antagonista nei confronti degli altri batteri portatori di infezioni e disturbi gastrointestinali.

Con il processo di trasformazione, inoltre, lo yogurt diventa più digeribile del latte sia perché il lattosio, non assimilabile da tutti, si è trasformato in acido lattico, sia perché le stesse proteine del latte diventano in parte peptidi, cioè proteine predigerite e amminoacidi liberi, che sono i componenti più piccoli delle proteine, assimilabili tal quali dall’organismo.

Lo yogurt è ricco di proteine, sali minerali (soprattutto calcio e fosforo, ma anche potassio e sodio) e vitamine (soprattutto quelle del gruppo B, in particolare B2 e B12, la K e la A).
Importante anche la presenza di acido lattico, che influisce sul gusto gradevolmente acido di questo prodotto, contrasta efficacemente la proliferazione dei microrganismi indesiderati e permette una migliore conservazione.

La sua completezza nutrizionale, la sua leggerezza e la sua naturalità rendono lo yogurt un cibo adatto a tutti, dai bambini agli anziani, e in particolare a chi: ha problemi di digestione, si trova in uno stato di particolare debolezza o in convalescenza, ha bisogno di un notevole apporto di calcio (come bambini e adolescenti, le donne in gravidanza e nei casi di grave carenza di questo minerale come l’osteoporosi), ha una dieta povera di vitamine (ipovitaminosi), soffre di stipsi o infiammazioni intestinali, è predisposto a manifestazioni allergiche dettate dall’indebolimento del sistema immunitario (quali eczemi e ulcerazioni della bocca).


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Piccola guida alle virt¨ di latte, yogurt, formaggi e burro di Assolatte

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti