Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'acido folico per evitare il parto prematuro

di
Pubblicato il: 15-05-2009
Sanihelp.it - Prendere regolarmente un supplemento di acido folico prima di concepire un figlio aiuta a ridurre il rischio di avere un parto prematuro: è quanto sostiene uno studio condotto presso l'università del Texas.
I ricercatori con questo studio tengono a ribadire l'importanza della supplementazione con acido folico: sarebbe buona norma assumere già un anno prima del concepimento 400 mcg di acido folico ogni giorno.

Fra le 34480 donne oggetto di studio il 20% ha assunto acido folico per più di un anno, il 36% per meno di un anno e il 44% non ne ha assunto affatto.
Le donne che hanno assunto folati per più di un anno vedono ridursi del 70% la probabilità di partorire fra la 20.ma e la 28.ma settimana di gestazione, mentre le donne che l'hanno assunti per meno di un anno vedono questo rischio ridursi del 50%.

L'assunzione dell'acido folico per più di un anno permette di ridurre il rischio di parto fra la 28.ma e la 32.ma settimana del 50%, mentre l'assunzione per meno di un anno permette di ridurre tale rischio del 30%.
La supplementazione con folati, però, non influenza la percentuale di parti prematuri fra la 32.ma e la 37.ma settimana di gestazione.
Per quale motivo l'acido folico riduca il rischio di parto prematuro non è noto.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti