Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Balbuzie

La complessità della balbuzie

di
Pubblicato il: 21-05-2009

La balbuzie è un fenomeno del linguaggio molto complesso che raggruppa manifestazioni diverse: esitazioni, interruzioni, blocchi verbali e ripetizione della consonante iniziale

Sanihelp.it - La dottoressa Cristina Mastrangeli, è la responsabile del metodo Villa Benia, il primo centro in Italia a essersi dedicato allo studio e alla ricerca delle terapie di intervento sul problema balbuzie.

Il fondatore del centro, il professor Vincenzo Mastrangeli sperimentò con successo sin dal 1948, prima su di sé poi su altri, la terapia riabilitativa della parola. In oltre cinquanta anni di attività, oltre cinquantamila giovani e non più giovani sono usciti dall'avvilente disturbo. Con la facilità di parola hanno riacquistato la gioia, l'entusiasmo e una ragione di vita inserendosi felicemente nella società.

La dottoressa Mastrangeli ci racconta quali sono le peculiarità di questo disturbo: «Caratteristica di questo disturbo è l’andamento periodico, il presentarsi in circostanze particolari e ben precise, nelle quali il soggetto non riesce a controllare l’ansia scatenata da persone o situazioni che gli incutono timore ( presentazioni, colloqui, interrogazioni, ecc). Le cause non sono state ancora del tutto chiarite. È confermata una predisposizione ambientale ereditaria comprovata da storie famigliari di balbuzie. Circa il 75% dei balbuzienti, infatti, ha parenti che balbettano e le probabilità di avere un figlio balbuziente sono più numerose se almeno un genitore balbetta, in particolare la mamma».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.avocealta.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti