Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Giornata Mondiale senza Tabacco

Il vero e il falso sul fumo

di
Pubblicato il: 28-05-2009

In Italia le morti correlabili al fumo sono 80.000 l'anno. Il fumo è la prima causa di morte evitabile. E se non bastasse, ecco dieci verità sul fumo di sigaretta.

Sanihelp.it - L’età più critica per iniziare a fumare è quella adolescenziale: circa la metà dei fumatori (44,8%) accende la sua prima sigaretta in un’età compresa tra i 15 e i 17 anni. E negli ultimi due anni è proprio questa una delle fasce di età che ha aumentato il suo numero di fumatori.

Secondo i dati forniti dalle linee guida per promuovere la cessazione dell’abitudine al fumo aggiornate nel 2008 dall’Istituto Superiore di Sanità, chi inizia a fumare a 15 anni ha una probabilità tre volte superiore di ammalarsi di tumore rispetto a un individuo che inizia fumare all’età di 20 anni. Inoltre, più del 50% dei bambini è correntemente esposto al fumo passivo nelle mura domestiche. Infine, l’esposizione al fumo passivo è causa di aumento del rischio per malattie respiratorie (particolarmente tra i bambini), per infarto del miocardio e per tumore polmonare.

Nei paesi sviluppati, secondo la World Health Organization, circa il 60% del carico di malattia è causato da dieci fattori di rischio principali: il tabagismo è al primo posto, seguito da pressione sanguigna e abuso di alcol.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Fondazione Veronesi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti