Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Come scegliere il rossetto in base al colore dei denti

Il make up del sorriso

di
Pubblicato il: 16-06-2009

Denti gialli, oppure grigi e opachi? Non rinunciare a sorridere, ma scegli il rossetto giusto. E per dentature non proprio perfette, ecco i consigli di un vero esperto.

Sanihelp.it - La bellezza di un sorriso dipende dalla salute dei denti, dal loro aspetto e dal loro colore. Caratteristiche individuali che possono essere valorizzate o camuffate (quando imperfette) dalla scelta del make up azzeccato per le labbra, che faccia da giusta cornice alla bocca e alla dentatura.

«Quando si sceglie un rossetto, un gloss o un cosmetico per le labbra, è importante scegliere con attenzione la tinta più adatta, che dovrà armonizzare con il colore della pelle e dei denti – spiega Diego Dalla Palma, esperto di immagine e scrittore – Per esempio, se avete i denti leggermente ingialliti dovete evitare i rossetti dalla tonalità calda come l’arancio e tutti i colori che abbiano componenti gialle. Se invece avete i denti corti, evitate di usare tutti i toni di rossetto eccessivamente scuri, cupi e squillanti che metterebbero in evidenza questo particolare.

Se i denti sono grigi e opachi, scegliete tonalità rosse e vivaci, nei toni freddi del ciclamino, del fucsia, del rosa intenso e del rosso cardinale. E se siete tra le fortunate che possono vantare una dentatura regolare e bianchissima, ricordate che non c’è arma di seduzione migliore di un bel rossetto dai colori rosso o rosa deciso. In generale, comunque, di qualsiasi colore abbiate i denti, per andare sul sicuro e non sbagliare mai, scegliete un prodotto dalla tonalità naturale».

«Molte donne poi mi chiedono come affrontare il problema dei denti in fuori – racconta ancora l’esperto - Per distrarre l’attenzione, si può agire enfatizzando la particolarità e accentuando il colore della bocca, aggiungendo carattere e personalità al viso.
Se volete rendere accattivante il vostro sorriso, truccate le labbra con una matita di colore tenue e naturale, arrotondando il disegno labiale per rendere i contorni più morbidi, e sfumate bene con il pennello. I toni cupi, sia di matita che di rossetto, sono da evitare.
Se preferite attenuare questa particolarità, evitate rossetti madreperlati e optate per una texture più opaca o appena satinata, mentre le tonalità più adatte sono quelle rosate o leggermente aranciate».

«Per chi invece ha gengive evidenti, la tecnica di trucco è la stessa già descritta, a livello di contorno labbra delineato con una matita dai toni naturali, meglio se rosati e sfumati con un pennellino, e applicazione di un rossetto con la stessa sfumatura. La tonalità rosata è necessaria per creare un’armonia cromatica con lo smalto dei denti e il rosa delle gengive.

Sono assolutamente da evitare tutti i colori (sia di matita che di rossetto) che abbiano una componente gialla come gli aranciati: si verrebbe a creare uno stacco di colore assolutamente antiestetico.
Optate in questo caso per il lucidalabbra: rende brillante e luminosa la bocca, senza mettere in evidenza il particolare».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Newsletter Aquafresh - Testi tratti da Manuale di stile e seduzione di D. Dalla Palma, De Agostini

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti