Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale Omeopatia

L'omeopatia e i disturbi gastrointestinali

di
Pubblicato il: 16-06-2009
Sanihelp.it - Indigestione
Antimonium crudum: adatto per la classica indigestione da eccesso di cibo, con particolare riferimento ad alimenti grassi o a creme.

Nux vomica: indigestione da eccesso di alcolici; può anche essere preso in senso preventivo.

Arsenicum album: indigestione con forti bruciori di stomaco che migliorano un poco con bevande calde e caldo locale.

Argentum nitricum: dolori di stomaco con violente eruttazioni che sono sentite come brucianti; spesso l'indigestione è dovuta a eccesso di dolci.

Bryonia: stomaco pesante con dolori che peggiorano a ogni movimento; si sta bene solo distesi a pancia in giù.

Tutti i rimedi possono essere presi alla 5 CH o alla 7 CH, nella misura di 3 granuli per 3, 4 volte al giorno, proseguendo l'assunzione fino a miglioramento ottenuto dei sintomi.

Per disintossicarsi
Thuya, Natrum Sulfuricum e Bovista, tutti alla 5 CH, da assumere preferibilmente a rotazione -un giorno uno e un giorno l'altro- alla dose di 3 granuli da sciogliere sotto la lingua, una volta al giorno per almeno un mese.

Stipsi
Alumina 5 CH 5 granuli due volte al dì se c’è difficoltà di evacuazione e appetito scarso, Bryonia 5 CH 5 granuli due volte al dì se le feci sono dure, secche, nere, con dolore addominale.

Diarrea
Alla dose di 5 granuli dopo ogni scarica si può prendere Aloe 5 CH se c’è flatulenza, Arsenicum Album 15 CH se ci sono vomito, freddolosità e sete, China 9 CH se c’è gonfiore all’addome.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti