Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pesticidi e rischio Parkinson

di
Pubblicato il: 22-06-2009
Sanihelp.it - L'esposizione ai pesticidi può aumentare il rischio Parkinson e alcuni pesticidi sono più dannosi di altri: è quanto sostiene uno studio condotto presso il National French Institute di Parigi e pubblicato sulla rivista Annals of Neurology.

Il parkinson è una patologia degenerativa che comporta il progressivo spegnimento delle cellule cerebrali dopaminergiche con difficoltà di movimento e eloquio.
L'eziopatogenesi del Parkinson è ancora sconosciuta, ma questa malattia probabilmente è dovuta alla combinazione di fattori genetici e ambientali.
I ricercatori hanno seguito 800 agricoltori con Parkinson e non: tutte persone costantemente esposte, a causa del loro lavoro, a pesticidi chimici.

I ricercatori hanno accertato che il rischio Parkinson è tanto maggiore quanti più anni si è stati a contatto i pesticidi e sembrano più a rischio gli uomini che hanno usato pesticidi a base di organoclorine, molto utilizzati soprattutto in passato.
I ricercatori si dicono convinti dell'importanza dei risultati evidenziati dal loro studio, perchè le organoclorine sono oggi poco utilizzate, ma sono sostanze molto persistenti nell'ambiente.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti