Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Flop annunciato per il gelato Ogm

di
Pubblicato il: 25-06-2009
Sanihelp.it - È un flop annunciato la possibile commercializzazione in Italia di gelati con l’aggiunta della proteina Isp prodotta utilizzando un lievito geneticamente modificato, se verrà data al consumatore la possibilità di scegliere con un trasparente sistema di etichettatura. 

È quanto afferma la Coldiretti nel commentare la futura estensione geografica di tale preoccupante innovazione sulla base di approfonditi test e ricerche di mercato, ipotizzata da Unilever destinataria dell’autorizzazione alla commercializzazione della Commissione Europea per la prima volta in Europa.

Per la Commissione Europea - riferisce la Coldiretti - la proteina Isp può essere commercializzata nella comunità quale nuovo ingrediente per la preparazione di ghiaccio commestibile con quantitativi non superiori allo 0,01% e purtroppo la denominazione del nuovo ingrediente sull’etichetta del prodotto alimentare che lo contiene semplicemente proteina Isp che secondo la Coldiretti non informa il consumatori sulla reale origine.

Il rischio di rinfrescarsi con prodotti derivanti a Ogm fa paura a quasi 3 italiani su quattro (72%), che ritengono i cibi con organismi geneticamente modificati meno salutari di quelli tradizionali.

Il consumo di gelato annuale è stimato in Italia in oltre 15 chili a persona per una spesa di 5 miliardi di euro destinati all'acquisto di coppe, coni, bastoncini e vaschette, dei quali il 60% di tipo artigianale e il 40% industriale. I consumi si concentrano per oltre la metà (53,5%) nelle regioni del Nord seguite dal Mezzogiorno (28,3%) e dal Centro Italia (18,1%).
Le gelaterie artigianali sono cresciute in numero dell’8,8% nel 2008 per un totale di 35.000 e sono ulteriormente aumentati il numero di gusti disponibili che hanno ormai superato i 600.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Coldiretti

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti