Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumore

Le reazioni al lutto

di
Pubblicato il: 30-06-2009

In alcuni casi purtroppo la malattia evolve fino alla morte, comportando diverse conseguenze sul piano psicologico, economico, sociale e spirituale per coloro che restano

Sanihelp.it - Secondo lo studio che Colin Murray Parkes ha svolto a Londra, la sequenza tipo delle reazioni emotive è suddivisa in quattro fasi, che però non sempre possono essere distinte in maniera così netta. Non vanno pertanto prese alla lettera.

1. Shock, stordimento, incredulità.
2. Forte dolore, rabbia e protesta, ricerca della persona scomparsa.
3. Depressione e disperazione.
4. Accettazione e soluzione.
La situazione cambia a seconda del contesto culturale, della personalità di chi resta, delle circostanze della morte, della disponibilità di supporto sociale e del rapporto con il defunto.
Nei momenti che seguono la morte di un caro, le risposte psicologiche possono essere innumerevoli: tristezza, tendenza al pianto e allo struggimento, ma anche forte rabbia, senso di colpa, trionfo o euforia; spesso si manifestano alterazioni del sonno, dell'appetito e dell'attività.
Possono passare mesi (se non anni), prima che la persona in lutto realizzi la perdita; è normale vedere la persona scomparsa tra la folla o sentirne la voce o continuare ad apparecchiare per due anziché per uno.

William Worden identifica quattro passaggi del lutto:
1. Accettare la realtà della perdita.
2. Sperimentare la sofferenza o il dolore: sintomi emotivi e vegetativi.
3. Adattarsi all'ambiente senza la persona scomparsa.
4. Usare l'energia emotiva per reinvestirla in nuovi rapporti o attività.

Il lutto è destinato comunque a essere un periodo angosciante e pare che sia meglio riconoscere ed esprimere il dolore che non reprimerlo artificialmente con tranquillanti o con atteggiamenti troppo controllati.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Cancro ed emozioni - Centro Scientifico Editore

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti