Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

SIMVIM

Le malattie a trasmissione orofecale

di
Pubblicato il: 07-07-2009

Sono malattie diffuse in tutto il mondo e ancora oggi causano milioni di decessi, soprattutto tra i più piccoli. Possono essere trasmesse per via diretta o indiretta

Sanihelp.it - In prossimità delle vacanze è opportuno ricordare a quanti si recano all’estero che, affinché la vacanza sia sinonimo di benessere e di divertimento, occorre partire preparati e vaccinati dopo aver consultato un Centro per la Medicina dei Viaggi .
Emanuela Zamparo, past president della Simvim, fa il punto sulle malattie a trasmissione orofecali.

Le malattie a trasmissione orofecale sono diffuse in tutto il mondo e causano milioni di decessi soprattutto tra i bambini.
Malattie ritenute erroneamente sconfitte (colera e tifo) sono tuttora responsabili di centinaia di migliaia di decessi: i dati più recenti indicano a esempio in 600.000 i decessi per febbre tifoidea e 120.000 quelli per colera.
La modalità di trasmissione delle malattie a trasmissione orofecale può essere diretta, per contatto tra malato o portatore e soggetto sano, oppure indiretta, tramite veicoli e/o vettori.
Epidemie di colera, febbre tifoide, epatite A si verificano soprattutto nei paesi con scarse risorse socio economiche.

Ecco le patologie più rilevanti:
Diarrea: rappresenta il problema di salute più comune tra i viaggiatori che si recano in regioni in via di sviluppo, in particolare ai tropici. Fino all’80% di episodi diarroici nei viaggiatori sono di natura batterica.

Febbre tifoide: ha un’incidenza mondiale annua di ventuno milioni di casi con oltre 600.000 decessi.
Le zone maggiormente a rischio sono il subcontinente indiano, l’Africa settentrionale e occidentale (a eccezione della Tunisia) e il Perù.

Colera: altra malattia diarroica a trasmissione orofecale, è ampiamente diffuso in tutto il mondo: il 90% dei casi si verificano nel continente africano e asiatico dove le condizioni igieniche e socioeconomiche sono scadenti.

Epatite A: l’infezione più frequente nei viaggiatori. È ben prevedibile con la vaccinazione. I viaggiatori provenienti da paesi industrializzati dovrebbero vaccinarsi prima di mettersi in viaggio in aree che non siano l'Australia, il Canada, l'Europa Occidentale, il Giappone, la Nuova Zelanda e gli USA.

Chi è a maggior rischio di contrarre una malattia a trasmissione orofecale?
Tutti, ma le persone che rischiano di più in termini di salute sono gli anziani, gli affetti da patologie croniche, i bambini e le gravide in quanto possono andare più facilmente incontro a disidratazione e a squilibri idroelettrolitici conseguenti alla diarrea.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.simvim.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti