Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Terapia comportamentale e farmaci per la nocturia

di
Pubblicato il: 06-07-2009
Sanihelp.it - È possibile ridurre il numero di volte che gli uomini più anziani sono costretti ad alzarsi di notte per urinare attraverso un appropriato approccio farmacologico e comportamentale: è quanto sostiene uno studio condotto presso la Emory University School of Medicine di Atlanta e pubblicato sulla rivista BJU International.

I ricercatori hanno seguito 55 uomini, dai 50 anni in su, tutti afflitti dalla stessa problematica alzarsi 2 o più volte per notte per urinare.
I ricercatori hanno visto che la maggior parte degli uomini con questo disturbo erano affetti da ipertrofia prostatica benigna (IPB) ovvero avevano la prostata leggermente ingrossata, ben l’87% del campione e l’86% del campione soffriva anche di ipertensione.
La maggior parte dei pazienti, poi, lamentano come dopo essersi alzati per andare in bagno non riescono a riprendere sonno.

I ricercatori hanno consigliato a tutti i pazienti di ridurre il loro consumo di caffeina e di alcol, di controllare la temperatura della stanza, di evitare la luce troppo forte e poi di trattare l’ipertrofia prostatica con una cura farmacologica appropriataDopo 4 settimane tutti i pazienti che hanno seguito questa duplice terapia comportamentale e farmacologica hanno visto ridursi sensibilmente il numero di levate notturne per urinare


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti