Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Prevenzione

Sole e tumori della pelle

di
Pubblicato il: 21-07-2009

Con l'arrivo del caldo estivo e delle vacanze, l'esposizione al sole giornaliera aumenta. Il sole, amico della pelle, può però a lungo andare diventare pericoloso

Sanihelp.it - Molti tumori maligni della pelle sono prevenibili e curabili se diagnosticati precocemente. Nelle fasi di crescita iniziale, infatti, il cancro della pelle ha caratteristiche (colore, forma e dimensioni) facilmente osservabili e cresce molto lentamente. Se un tumore viene individuato in questa fase iniziale e viene asportato, si ottiene la completa guarigione.

Il melanoma è il peggiore e più insidioso dei tumori cutanei. Può insorgere anche su nei preesistenti che cambiano caratteristiche. L’asportazione di un neo non è pericolosa, ma deve essere seguita da esame istologico. La causa più frequente dei tumori della pelle è l’esposizione prolungata o ripetuta alle radiazioni solari.
Il cancro cutaneo insorge più spesso in soggetti con pelle chiara, capelli biondi, occhi azzurri, che al sole si scottano facilmente e non si abbronzano.

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori fornisce cinque importanti consigli per la salute della pelle:

1. Evitare l’eccessiva e ripetuta esposizione al sole ed evitare le scottature, soprattutto durante l’infanzia: potrebbero aumentare il rischio di sviluppare un tumore della pelle da adulti.
2. Evitare di esporsi al sole nelle ore più calde della giornata (dalle 11 alle 16). Per i bambini, in particolare, usare come protezione occhiali da sole, cappellini e magliette dai colori chiari.
3. Utilizzare creme protettive con filtro solare ad ampio spettro e con un alto fattore di protezione nei confronti dei raggi ultravioletti (UVA e UVB). Le creme protettive dovrebbero essere applicate spesso e con cura. Le creme autoabbronzanti non hanno nessun effetto protettivo.

4. Le lampade abbronzanti o i lettini solari, che molti utilizzano prima di andare in vacanza per farsi l’abbronzatura, non sempre proteggono dalle scottature e possono causare danni alla pelle.
5. È opportuno controllare periodicamente i propri nei, prestando attenzione ai segnali d’allarme; consultare un medico di fiducia e/o un dermatologo se: si hanno più di cento nei; un neo cambia forma, dimensione, colore o si mette stranamente a sanguinare; si nota un neo irregolare per forma e per colore, maggiore di sei millimetri di diametro; un neo è insorto improvvisamente in età adulta; si sono presentati in famiglia casi di melanoma.

Anche quest'estate dunque fate attenzione, l'amore per la tintarella non deve oltrepassare il limite: godetevi il sole, ma non nelle ore più calde e soprattutto proteggete la vostra pelle con le creme specifiche, eviterete scottature e scongiurerete i rischi di tumori alla pelle.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
LILT

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti