Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tradimento

L'identikit del traditore

di
Pubblicato il: 21-07-2009

Come agisce, con che frequenza e perché. Ci fornisce il quadro completo della figura del traditore, il dottor Marco Rossi, psichiatra e sessuologo

Sanihelp.it - In estate i rapporti interpersonali e la voglia di relazionarsi sono senza dubbio in forte aumento. In alcuni casi i nuovi incontri si traducono anche in avventure estive, in cui a farla da padrone è la passione. Non sempre però i nuovi amanti sono single. Può capitare che uno dei due stia tradendo il proprio compagno. Proviamo a tracciare insieme al dottor Marco Rossi, psichiatra e sessuologo, l’identikit del traditore.
I traditori possono essere racchiusi in tre categorie: il traditore seriale, il traditore frequente e il traditore occasionale.
1. Il traditore seriale: il classico personaggio dalle due vite parallele, quello che facilmente partecipa a due pranzi a Natale. Le due vite sono ben organizzate, una delle quali è però nascosta. Generalmente ha un’amante stabile, ma può averne anche diverse. Da un punto di vista psicologico è il classico individuo dalla doppia vita, eterno insoddisfatto, che cerca di riempire il proprio vuoto senza però riuscirci.

2. Il traditore frequente: tradisce con difficoltà, ma in maniera abbastanza assidua. Fatica nella gestione del tradimento e nell’organizzazione di quanto ne consegue, non è sistematico come il traditore seriale. Da un punto di vista psicologico è un soggetto insicuro, che cerca di compensare la propria incertezza attraverso nuove conquiste. Ha bisogno di sentirsi valido, attraente e interessante.
3. Il traditore occasionale: il classico individuo che se tradisce una volta, pensa che non lo rifarà una seconda, ma ogni tanto gli ricapita. Da un punto di vista psicologico è un soggetto generalmente debole, che fatica a tirarsi indietro se stimolato con delle avances da una donna.
Queste categorie valgono per gli uomini, ma per le donne non è più così diverso, dato che hanno recuperato molto terreno rispetto al passato. Le donne un tempo tradivano quando si innamoravano di un altro, oggi invece non hanno comportamenti così diversi dal sesso maschile in fatto di tradimento.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Marco Rossi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti