Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Partenze

Viaggiare ecologico

di
Pubblicato il: 04-08-2009

Chi non sa o non può rinunciare all'auto può imparare a guidare in modo ecologico, per consumare meno, nel rispetto dell'ambiente e del portafogli.

Viaggiare ecologico © Photos.com Sanihelp.it - Tempo di partenze intelligenti, ma non si tratta solo della scelta del giusto momento in cui mettersi in movimento verso la meta vacanziera per evitare il traffico. L’intelligenza si vede anche nella scelta del mezzo più adatto e delle modalità di guida per risparmiare, sia in fatto di consumi sia in fatto di inquinamento ambientale.

Il consiglio base appare scontato: lasciare ogni tanto l’auto in garage e scegliere mezzi alternativi. Ma per chi non riesce proprio a fare a meno della propria quattro ruote, ecco le cinque regole d’oro, suggerite da www.ecodrive.org, il programma europeo di risparmio alla guida dei veicoli, per mettersi al volante nel modo più verde possibile.

È bene aumentare la marcia il più rapidamente possibile, mantenendo il regime di rotazione del motore attorno ai 2000-2500 giri al minuto. Aumentando i giri, infatti, aumenta la frizione del carburante e si innalzano anche i consumi. Proprio per non elevare il numero di giri del motore, è consigliabile viaggiare a una velocità costante, mantenendo la marcia più alta possibile. Il continuo cambiamento di velocità con accelerazioni e frenate, infatti, porta ad un alto consumo di carburante.

Per questo è importante decelerare dolcemente, rilasciando l'acceleratore per tempo e mantenendo inserita una marcia. Semplicemente rilasciando il pedale dell'acceleratore si ha un taglio della fornitura del carburante al motore con una decelerazione graduale. Questo riduce il consumo dei freni e, quindi, i costi di manutenzione e limita l'emissione di gas inquinanti.

Per poter viaggiare a una velocità costante occorre riuscire a anticipare, per quanto possibile, i flussi di traffico. Infine, un’ultima importante regola consiste nel controllare spesso la pressione delle gomme: se troppo bassa, almeno del 25%, aumenta del 10% la resistenza al rotolamento e incrementa i consumi del 2%.

Altri semplici e importanti accorgimenti economici ed ecologici consistono nel: procedere a velocità moderata, spegnere il motore in coda, limitare l’uso dell’aria condizionata e non alterare, per quanto possibile, l’aerodinamica del veicolo con pacchi e finestrini abbassati.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.ecodrive.org

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti