Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Farmaci equivalenti: li conoscono nove italiani su dieci

di
Pubblicato il: 26-08-2009
Sanihelp.it - Cresce il feeling tra gli italiani e i farmaci generici, nei confronti dei quali i nostri connazionali dimostrano oggi più informazione e fiducia. Lo rivela un’interessante ricerca condotta da Research International per Ratiopharm, su un campione di 1.002 persone dai 18 ai 64 anni, residenti in tutta la Penisola.

Mentre nel 2007 il 73% degli intervistati aveva sentito parlare di farmaci generici e solo il 30% di farmaci equivalenti, nel 2009 queste percentuali sono salite, rispettivamente, al 94% e al 77%. Non solo, dunque, il termine generico risulta essere identificativo della categoria dei farmaci unbranded, ma comincia ad affiancarglisi il più appropriato termine equivalente.

In crescita risultano anche la quantità e la correttezza delle informazioni sulle caratteristiche distintive di questi farmaci, mentre compaiono sempre più spesso, nelle definizioni che ne danno gli italiani, termini come eccipienti e brevetto, ancora poco noti fino a due anni fa.
Tra quanti affermano di conoscere i medicinali generici (oltre 9 italiani su 10), oggi l’11% dichiara di sapere esattamente di che cosa si tratta e avere un buon livello di conoscenza in materia, contro l’8% del 2007.

Emergono inoltre una fiducia sempre maggiore verso gli equivalenti e la predisposizione alla sostituzione del prodotto griffato con il farmaco generico, specie tra i soggetti con livello di istruzione medio-alto. Nel 2009, il 45% degli intervistati ha chiesto esplicitamente la sostituzione, contro il 24% del 2007.
Alla domanda Se il farmacista le proponesse di sostituire il farmaco con ricetta con un farmaco generico?, il 35% ha risposto di accettarlo sempre e comunque, rispetto al 24% del 2007, mentre il 38% lo accetterebbe solo se si sentisse tranquillo, ma di certo non tornerebbe dal medico a chiedere, contro il 36% del 2007. Gli irriducibili della marca, che rifiutano sempre la sostituzione, si sono ormai ridotti a un esiguo 7%, rispetto al 9% di soli due anni fa.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ratiopharm

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti