Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dipendenze

Melanie Griffith: terzo ricovero in clinica

di
Pubblicato il: 01-09-2009

Nuova disintossicazione da alcol e droga per la moglie di Antonio Banderas. La terza in pochi anni.

Sanihelp.it - Evidentemente non basta avere un marito come Antonio Banderas per godersi la vita. E non basta neppure essere un’attrice di Hollywood: la bionda Melanie Griffith, ormai superata la soglia dei 50 anni, sprofonda ripetutamente in dipendenze distruttive, da cui si riprende solo con programmi di disintossicazione in clinica.

È di pochi giorni fa la notizia dell’ennesimo ricovero, nella clinica Cirque Lodge, nello Utah, la stessa frequentata anche da Lindsay Lohan e Kirsten Dunst. A riportarlo è il settimanale People che, citando le dichiarazioni del portavoce della star, Robin Baum, rivela che la Griffith: «Si trova in clinica per rafforzare il suo impegno a mantenersi in salute e questo fa parte di un programma di recupero stabilito con i suoi medici anni fa».

Infatti, questo è il terzo ricovero in clinica per l’attrice. Già nel 2000 era stata sottoposta ad un programma di disintossicazione per una dipendenza da antidolorifici, farmaci assunti per alleviare i dolori provocati da una lesione al collo. A queste negli anni si sono aggiunte anche voci su problemi legati ad alcol e droghe varie.

La disintossicazione in clinica e nei rehab è ormai un must per tutte le star, hollywoodiane e non. Come non ricordare il dentro e fuori di cantanti come la Spears e la Winehouse. Alcol e droga sono le cause principali, ma non manca chi deve sconfiggere anche altre forme di dipendenza, come quella sessuale di David Duchovny, protagonista di X Files. Casi che ormai non fanno più notizia e che rischiano di diventare solo l’ennesimo ingrediente della vita dei personaggi famosi, come dire: no riabilitazione no star. E il pericolo emulazione è, purtroppo, dietro l’angolo.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ansa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti