Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Chi rischia di incorrere nei disturbi alimentari?

di
Pubblicato il: 21-09-2009
Sanihelp.it - Le ragazze figlie e nipoti di persone istruite corrono più rischi delle altre di sviluppare disordini dell’alimentazione: è quanto sostiene uno studio condotto presso il Karolinska Institute di Stoccolma e pubblicato sulla rivista American Journal of Epidemiology.

I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a più di 13000 ragazze nate in Svezia fra il 1952 e il 1989: più elevato è il grado di istruzione di genitori e nonne  maggiore è la probabilità che queste ragazze subiscano ospedalizzazione per anoressia o altri disturbi alimentari. Secondo i ricercatori queste ragazze sostengono uno stress notevole perché cercano di essere all’altezza dei loro parenti e trasformano il loro stress in un controllo eccessivo del loro peso.
Le figlie di donne che hanno frequentato almeno la scuola superiore hanno il doppio di probabilità di essere curate a causa di disturbi alimentari rispetto alle coetanee con madri che hanno frequentato solo le scuole inferiori.
Le nipoti di donne che hanno frequentato le scuole superiori corrono un rischio 6 volte maggiore rispetto alle coetanee con nonne che hanno frequentato solo le scuole inferiori di soffrire di disturbi dell’alimentazione.

Lo studio non accusa il grado di istruzione dei genitori dell’insorgenza dei disturbi alimentari, ma sottolinea l’importanza di monitorare con attenzione tutti i segnali predittivi di queste patologie, come saltare i pasti, correre in bagno dopo ogni pasto o perdere peso senza una ragione apparente.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti