Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Studenti

Tempo di crisi: i trentenni tornano sui libri

di
Pubblicato il: 06-10-2009

Sono sempre di più gli over 30 che decidono di affrontare un corso di studi, parallelo magari al lavoro. Li spinge la voglia di rafforzare il proprio profilo professionale

Sanihelp.it - Età media 35 anni, spesso diplomato, altre volte ha già la laurea e un lavoro. Ecco l’identikit dello studente over 30, così come emerge da un’indagine svolta dal centro di preparazione esami Universitalia.
Come spiega Anna Prassino, responsabile marketing di Universitalia:«Negli ultimi due anni abbiamo registrato un incremento di iscrizioni alle nostre sedi da parte di studenti che non sono più ragazzi. Di solito sono adulti che hanno già un lavoro, ma vogliono continuare sulla strada della formazione».
Le facoltà che riscuotono più successo sono quelle umanistiche e dell’area politico–sociale. Molti universitari si iscrivono a Scienze Politiche, Lettere e Filosofia, Scienze della Comunicazione e Scienze della Formazione.
La motivazione che li spinge a tornare a studiare è di solito quella di rafforzare il proprio profilo professionale in un mondo del lavoro sempre più competitivo e, alcune volte, il desiderio di approfondire i propri interessi personali.

«Sicuramente la crisi economica ha generato una corsa alla formazione da parte di quei soggetti non altamente specializzati che incontrano maggiori difficoltà a trovare un’occupazione. Inoltre, la riforma del 3+2 richiede un investimento di tempo minore per raggiungere la laurea, cosa che può incoraggiare anche gli over 30 a rimettersi sui libri», chiarisce Anna Prassino.

Un altro fattore che ha determinato l’aumento di universitari adulti è la possibilità per lo studente di ottenere il riconoscimento di crediti formativi per lo svolgimento di attività lavorative in linea con il corso di studi.
La quasi totalità degli studenti con più di trentanni sono infatti lavoratori e svolgono soprattutto lavori full time e rivestono il ruolo di impiegati o, in rari casi, quadri.

Sono equamente divisi tra il settore privato e il settore pubblico e si collocano agli inizi della carriera professionale.
«Non è facile ricominciare a studiare quando si è interrotta l’attività per diversi anni. Bisogna riprendere l’allenamento e ritrovare un metodo di studio efficace e in linea con i propri impegni. Di solito gli studenti più grandi si rivolgono a noi per una duplice motivazione: da una parte hanno la necessità di riprendere confidenza con un buon metodo di studio, dall’altra hanno bisogno di ottimizzare al massimo i tempi, dati gli impegni di lavoro», conclude Anna Prassino.




FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Universitalia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti