Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Crisi: crescono ansia e depressione

di
Pubblicato il: 13-10-2009
Sanihelp.it - La Società Italiana di Psichiatria, riunita a Roma per il quarantacinquesimo congresso nazionale rivela che è cresciuta del 30% l’incidenza di ansia negli italiani e del 15% il numero di pazienti depressi. Sembra infatti che l’incertezza sul lavoro e la precarietà economica legate alla crisi, aumentino il rischio di disagio personale e sociale. Colpiti i giovani, le donne, le coppie con bambini piccoli e gli anziani. Buone notizie però da Alberto Siracusano, presidente della Società: «Il nostro sistema sociale ha funzionato in modo più sano rispetto ad altri Paesi. Sicuramente c'è un collegamento tra le difficoltà economiche e il verificarsi di una situazione di grande tensione e grande disagio. Soprattutto c'è un rapporto tra l'aumento del tasso di disoccupazione e l'aumento dei suicidi soprattutto tra le persone di età comprese tra 55 e 60 anni. Suicidi che sono aumentati in Paese come Belgio e Stati Uniti.

In Italia per fortuna non si è registrato questo aumento: indubbiamente c'è rispetto alla precarietà e all’incertezza una maggiore ansia e depressione. La crisi, tuttavia, ha avuto nel nostro Paese un’intensità meno negativa di quanto sia avvenuto altrove. Questo grazie alle risorse psichiche dell'italiano medio che credo siano maggiori di quelle di altri popoli, come alcuni meccanismi di difesa tra cui il tessuto sociale, la cultura, le tradizioni che possono giocare un ruolo importante. Ma soprattutto è la presenza della famiglia ad aiutare. Grazie alle famiglie nessuno si è ritrovato veramente solo».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti