Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Conosciamo i fiori australiani

Floriterapia: dopo Bach, arriva White

di
Pubblicato il: 27-10-2009

Dall'Australia arrivano 69 essenze floreali che integrano le scoperte di Bach e ci aiutano a farci sentire meglio.

Sanihelp.it - L’Australia è un continente in cui la tradizione della floriterapia è particolarmente radicata. Infatti, già in tempi remotissimi, gli aborigeni australiani utilizzavano i fiori per trattare gli squilibri emozionali, tramandandosi di generazione in generazione le conoscenze acquisite sulle proprietà delle varie specie.

Sulla scorta della tradizione popolare australiana e dopo un lungo percorso di studio delle proprietà dei fiori di questo antico continente, il dottor Ian White, naturopata e floriterapeuta, ha identificato gli effetti dei fiori australiani giungendo a creare 69 Essenze Floreali.

White ha rilevato per primo l’efficacia delle vibrazioni dei fiori che crescono spontaneamente nel Bush australiano (vegetazione selvatica di queste zone) nel contrastare i disagi emotivi del nostro tempo, poiché permettono di trarre energia dal continente più antico e incontaminato, attraverso purissime essenze.

L’effetto delle Essenze Australian Bush Flowers è simile a quello che si ottiene con la meditazione, in quanto facilitano la comunicazione con la parte del nostro spirito in cui si strutturano le qualità, le potenzialità, le virtù che ognuno di noi esprime. Le Essenze Australiane aiutano l’individuo, in modo totalmente naturale, a liberarsi da convinzioni negative riguardanti le proprie capacità, per sostituirle con sentimenti positivi.

Gli Australian Bush Flowers catalizzano le emozioni positive e sono in grado di modulare la loro azione a seconda delle necessità della persona. Sono semplici da assumere e non hanno alcun effetto collaterale, dal momento che la loro azione è esclusivamente energetica e non chimica.

I fiori australiani non solo aiutano a far chiarezza nella propria vita, ma donano anche forza, coraggio, volontà di realizzare i propri obiettivi e di conseguenza favoriscono lo sviluppo intuitivo, l’autostima, la spiritualità e la creatività. In questo senso estendono e integrano il sistema dei 38 fiori individuati da Bach.
Sono efficaci nel controllare il dolore nelle sue varie manifestazioni (cefalea, lombalgia, dolore mestruale), nell’alleviare stanchezza, stress e disturbi sessuali.

Le essenze sono disponibili in commercio allo stato puro in flaconi da 15 ml. Si versa un terzo di brandy in una boccetta da 30 ml, si aggiungono le gocce estratte dal flacone di essenza pura (da cinque a 15 per i problemi emozionali e mentali, da 60 a 100 per i disturbi fisici) e si riempie la boccetta con acqua minerale naturale. Si assume una goccia da quattro a otto volte al dì, secondo la gravità e l’intensità del disturbo.

Molte di queste essenze possono essere usate anche localmente, sui punti di agopuntura. In questo caso si diluisce una parte di essenza pura con due parti di brandy e si applica la tecnica della digitopressione.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
B.Brigo, Medicina naturale dalla A alla Z, Tecniche Nuove

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti