Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Indagine conferma l'importanza del rapporto medico-paziente

di
Pubblicato il: 29-10-2009
Sanihelp.it - Esperienze di cura e vissuto dei pazienti oncologici, una ricerca nazionale: è il titolo della prima indagine socio-sanitaria sulla patologia oncologica vista con gli occhi del paziente.

La ricerca è stata condotta in 37 strutture di Oncologia Medica distribuite su tutto il territorio nazionale. Il campione studiato è composto da 2.746 pazienti, di cui il 40,3% è costituito da uomini e il 59,7% da donne, provenienti da tutto il territorio nazionale. Al momento dell’intervista, la maggior parte dei soggetti si trovava in ricovero giornaliero (54,6%), seguiti da coloro in visita ambulatoriale (25,3%) e da quanti in ricovero ordinario (20,1%).

Dalla ricerca emerge che un’elevata condizione socio-economica (favorita da un titolo di studio alto) permette l’accesso a fonti differenziate di informazione (riviste, internet, televisione, ecc.). Il titolo di studio risulta quindi essere il fattore discriminante nella comprensione delle informazioni che si ricevono dall’oncologo.

Un ulteriore risultato significativo riguarda la centralità che assumono la relazione tra medico e pazienti, gli sforzi empatici e i gesti del medico. Infatti, il modo attraverso cui viene comunicata la diagnosi sembra avere effetti, nelle capacità di reazione del paziente, che perdurano nel tempo.

Questi risultati sono di estremo interesse anche per la figura del medico. Se infatti oggi l’oncologo è conscio di poter offrire una buona sopravvivenza anche alla maggior parte dei pazienti che verosimilmente non potrà guarire, sia in termini di quantità che di qualità di vita, deve essere anche consapevole che il rapporto empatico instaurato con i malati giocherà un ruolo importante in tutte le fasi di questo difficile viaggio.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Bayer HealthCare

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti