Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Rischi per la salute

Cellulare e tumori: rischi fondati?

di
Pubblicato il: 03-11-2009

Arrivano spesso segnali di allarme sull'uso dei cellulari, che secondo alcuni potrebbero favorire lo sviluppo di tumori, in particolare al cervello. Cosa c'è di vero?

Sanihelp.it - Secondo i maggiori esperti le prove raccolte finora non confermano i timori che l’uso anche prolungato dei telefoni cellulari aumenti il rischio di tumori, ma l’epidemiologia ha bisogno di una trentina d’anni d’uso della nuova tecnologia per chiarire del tutto i dubbi.
I principali centri di ricerca del mondo, come il National Cancer Institute di Bethesda, negli Stati Uniti e l’International Agency for Research on Cancer (IARC), di Lione, in Francia, hanno coordinato grandi studi internazionali per verificare questa ipotesi. Sono stati presi in considerazione i tumori al cervello e alle ghiandole salivari, i neurinomi (tumori benigni che, quando sono localizzati sul nervo acustico, come spesso accade, possono portare a sordità) e altri tipi di formazioni localizzate alla testa e al collo. Infine, non è stata esclusa neppure l’eventualità che aumentasse il rischio di linfomi e leucemie.

Per tutte queste malattie non sembra proprio che ci sia pericolo. Solo per alcune forme di tumore al cervello, come i cosiddetti gliomi, resta il dubbio, a lungo andare, di un piccolissimo aumento del rischio. Ma trattandosi di malattie molto rare è difficile verificarlo. I risultati pubblicati fino a oggi sembrano nel complesso rassicuranti, anche se c’è chi continua a interpretarli in maniera più prudente, soprattutto col diffondersi tra i più giovani di abitudini neppure immaginabili anni fa, come quella di parlare per ore senza auricolare o tenere i telefonini accesi sul cuscino per tutta la notte. Ovviamente conferme in questo senso si potranno forse avere solo tra molto tempo, quando saranno adulti i ragazzi di oggi, ma anche allora potrà essere difficile quantificare il tempo trascorso al telefono solo in base al ricordo dei diretti interessati.

Intanto si attende a breve la pubblicazione dei dati definitivi del grande studio Interphone, condotto in 13 diversi Paesi tra cui l’Italia. Ne sta anche per partire un altro, chiamato MOBI-KIDS, a cui collaborano per l’Italia ricercatori dell’Università di Torino, che si concentrerà sui possibili effetti dei telefonini nei giovani sotto i vent’anni. Per ora, gli unici rischi certi riguardano l’uso dei telefonini mentre si guida: in questo caso sì è dimostrato che il rischio di andare incontro a un incidente può essere addirittura quadruplicato.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AIRC

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti