Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Gas e troppo lavoro: veterinarie a rischio parto prematuro

di
Pubblicato il: 09-11-2009
Sanihelp.it - Uno studio ha valutato se i rischi occupazionali quali i gas anestetici, le radiazioni, i pesticidi e le ore di lavoro nella pratica clinica veterinaria fossero associati al parto prematuro (prima di 37 settimane di gestazione) nelle veterinarie.

Il progetto Health Risks of Australian Veterinarians è stato condotto in forma di questionario tra tutte le laureate delle facoltà di medicina veterinaria australiane in un periodo di 40 anni (1960-2000). Vi hanno partecipato circa 1.200 veterinarie.

La prevalenza di nascite pretermine tra le donne esposte a gas anestetici non evacuati era del 7,3%, rispetto al 5,7% della popolazione generale. In un modello dei rischi proporzional di Cox che controlla i possibili fattori confondenti, vi era un aumento significativo di 2,5 volte del rischio di parto prematuro tra le donne esposte a gas anestetici non evacuati per una o più ore a settimana, rispetto al gruppo non esposto (donne che non effettuano chirurgia o che la effettuano in presenza di un sistema di evacuazione dei gas anestetici).

Si osservava inoltre un aumento forte (quasi 4 volte) del rischio di nascita pretermine al crescere del numero di ore di lavoro a settimana nelle veterinarie che lavoravano più di 45 ore a settimana, rispetto a quelle che lavoravano meno di 45 ore.

Lunghi periodi lavorativi e la pratica della chirurgia in assenza di un sistema di evacuazione dei gas anestetici sono importanti fattori di rischio di nascita pretermine tra le veterinarie.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Journal of Obstetrics and Gynecology

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti