Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'osteoporosi e l'importanza di muoversi

Ossa più forti con il ballo

di
Pubblicato il: 10-11-2009

Per rafforzare le ossa malate sono dimostrati i benefici dell'esercizio fisico, soprattutto se divertente come il ballo da sala. E tra un giro di valzer e un casquet, ecco tutte le cure al naturale contro l'osteoporosi.

Sanihelp.it - «Oggi è possibile ridurre la progressione dell’osteoporosi attraverso l’esercizio fisico e il ballo, che hanno la capacità di mettere in movimento tutto il corpo, coinvolgendo le articolazioni, i muscoli e soprattutto le ossa». A richiamare l’attenzione sul ruolo salutare del ballo per i pazienti con osteoporosi è Juliet Compston, docente di osteologia alla School of Medicine dell’Università di Cambridge-UK, che ha supervisionato la messa a punto di Salute in Movimento, un innovativo programma educativo su dvd che coniuga la gestione integrata della malattia con l’affascinante mondo del ballo da sala.

L’iniziativa, che è stata presentata in tutta Europa in occasione della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi (20 ottobre), con il sostegno di Daiichi Sankyo Europe e il patrocinio dell’International Osteoporosis Foundation, mira a incoraggiare le persone affette da osteoporosi a utilizzare il ballo da sala per rafforzare le ossa e rallentare la progressione della malattia.

L’osteoporosi, che letteralmente significa ossa porose, è una malattia progressiva che aumenta il rischio di fratture, in particolare alla colonna vertebrale, alle anche e ai polsi, a causa di un indebolimento della struttura ossea.
Nel mondo sono circa 200 milioni le donne affette da questa patologia. Molte di loro sono restie a praticare qualsiasi tipo di attività fisica perché temono di danneggiare ulteriormente le ossa, mentre è proprio l’attività fisica che contribuisce a migliorare la muscolatura e a rafforzare le ossa.

Allo sviluppo del programma ha contribuito la ballerina australiana Erin Boag, resa celebre dalla trasmissione della BBC Strictly Come Dancing (la versione italiana è Ballando con le stelle). «I movimenti del ballo sono multi-direzionali – ricorda Boag – e contribuiscono a migliorare la mobilità e la flessibilità delle articolazioni. E poi è divertente: il programma di ballo è facile da seguire, basato sugli stili del valzer, del quickstep e della rumba e rivolto a tutti, indipendentemente dall’età e dalla capacità».

Chi non ama il ballo ma soffre di osteoporosi dovrebbe comunque mantenersi attivo e fare esercizio fisico regolare: basta una passeggiata all’aperto di almeno 20 minuti al giorno. Ovviamente, prima di iniziare qualsiasi tipo di attività fisica, i pazienti devono consultare il proprio medico.

Secondo la Naturopatia, poi, è prioritario riequilibrare il metabolismo per favorire la naturale assimilazione del calcio attraverso gli alimenti, piuttosto che assumere integratori che probabilmente non verrebbero assimilati correttamente.

Ecco le cure naturali utili per contrastare la progressione della malattia: la cromoterapia consiglia di esporre la colonna vertebrale e tutti gli arti al giallo limone, alternato con il rosso, e di bere acqua solarizzata due volte al giorno; la floriterapia di Bach indica in Red Chestnut, Walnut e Gentian i rimedi giusti; infine si può ricorrere a: oligoelementi (fluoro, magnesio, fosforo, rame-oro-argento), erbe (gramigna e tanaceto), oli essenziali (limone e alloro), diversi gemmo derivati ed estratti di piante.

Per ricevere il dvd: www.osteoporosis-disease.eu.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
S.Vignali, Manuale moderno di Naturopatia, Red Edizioni

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti