Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Boom di antidepressivi ai bambini inglesi

di
Pubblicato il: 02-11-2009
Sanihelp.it - Il Partito Conservatore inglese lancia l’allarme: aumenta l’uso di medicinali antidepressivi nei bambini inglesi. Nel Regno Unito, le prescrizioni di pillole contro i deficit di attenzione e iperattività (ADHD) ai giovani al di sotto dei 16 anni è salito di un terzo negli ultimi due anni, mentre l'uso di antidepressivi è in aumento del 6% rispetto allo scorso anno. Questi i dati ottenuti dal Freedom of Information Act.
Come spiega Anne Milton, ministro ombra della salute del Partito Conservatore all'opposizione: «Nel 2007, 420 mila prescrizioni per ADHD sono state somministrate ai bambini al di sotto dei 16 anni, il che significa che in quell'anno 35 mila bambini assumevano farmaci per la cura di questa condizione. L'uso di antidepressivi per i bambini più grandi è salito di oltre il 51%, con più di 40 mila prescrizioni nel 2007».

Studi recenti hanno però dimostrato un legame tra il loro uso e l'aumento di pensieri suicidi, anche nelle basse fasce di età: «Questi farmaci hanno grandi rischi se vengono somministrati a bambini e giovani. Le evidenze scientifiche dimostrano che le terapie personali possono avere risultati migliori, tuttavia i numeri parlano chiaro: un numero sempre maggiore di medici somministra questi farmaci ai più giovani». Un portavoce del Department of Health ha aggiunto: «Le linee guida del National Institute for Health and Clinical Excellence (Nice) sono chiare: gli antidepressivi andrebbero somministrati ai più giovani solo raramente, e solo come supporto ad altri trattamenti».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti