Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tendenze

Donne e bijoux: un amore lungo secoli

di
Pubblicato il: 17-11-2009

Le donne amano impreziosirsi con i bijoux. Il settore le corteggia con attenzione, come ha dimostrato il salone Milano Bijoux. La psicologa Giorgia Aloisio ci racconta questo amore

Sanihelp.it - Milano ha ospitato dal 22 al 25 ottobre Milano Bijoux and Trends Accessories, organizzato da Club Bi, l’associazione nata nel 1995 con l’obiettivo di salvaguardare il prodotto Made in Italy. La manifestazione è stata l’occasione per presentare agli addetti ai lavori le collezioni della primavera estate 2010. La prossima stagione è un tripudio di colori, forme, minuzie e appariscenze. Collane che accolgono perle e fiori, catene che si incontrano in serie colorate, grandi ciondoli adornanti, pendenti multicolori, fantasie allegre e giocose per un look mai stanco. Bracciali da sfoggiare, ricchi, alti, talvolta arricchiti con perle e bottoni; orecchini in cui forme e colori si sposano per dare luminosità al viso e arricchire le pettinature. Perché le donne amano così tanto questi accessori? Ce lo racconta la Dottoressa Giorgia Aloisio, psicologa romana.

Fin dai tempi più remoti, gli individui hanno mostrato di voler arricchire e impreziosire il corpo umano. L’uso di gioielli e bijoux ha quindi segnato la storia dell’uomo fin dai suoi primordi: e se fino a qualche decennio fa tali pratiche venivano guardate con sospetto e stupore dalle donne, attualmente stiamo assistendo a un’ulteriore diffusione di queste modalità decorative del corpo. Con la scelta dell’abbigliamento e dei gioielli comunichiamo chi siamo e come ci sentiamo: tramite il canale non-verbale ci mostriamo al mondo. Naturalmente, in parte siamo coscienti di queste scelte, e in parte questo processo avviene in modalità inconscia, non volontaria. Con l’abbigliamento e gli accessori possiamo sottolineare i nostri lati più sensuali, armoniosi, accattivanti, femminili.

Il nostro carattere (cioè la parte della nostra personalità che appare all’esterno e ci mette in comunicazione con gli altri) ci porta a orientarci in modo tendenzialmente costante e coerente: con il nostro modo di curarci esprimiamo la nostra identità, più o meno stabile e definita. Ma c’è anche un altro aspetto che gioca un ruolo importante nel nostro modo di vestire e di abbigliarci, ed è l’umore. In base all’umore preferiamo un abito scuro e gioie austere (se siamo più tristi del solito), oppure una sciarpa sgargiante e bijoux multicromatici (se ci sentiamo più positive e vincenti). Un accessorio può evidenziare lo status sociale, sottolineare l’originalità, la stravaganza, la creatività o, al contrario, la tendenza ad assimilare modelli già esistenti proposti dal mondo dello spettacolo.

Abbellire il corpo con un oggetto unico e irripetibile (a esempio un gioiello artigianale) solitamente cela un desiderio di mostrarsi unici, originali, sottolineando quelli che sono i tratti che ci distinguono dalle altre persone. Utilizzare un elemento diffuso e comune ammorbidisce le distanze e le differenze tra noi e gli altri, facendoci sentire parte di un gruppo, di un mondo al quale apparteniamo o vorremmo appartenervi. Con gioielli e accessori, quindi, esprimiamo anche il lato consapevole della nostra psiche: gli altri, in maniera più o meno cosciente, rispondono a questi stimoli e ne sono più o meno colpiti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Intervista alla dottoressa Giorgia Aloisio

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti