Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Nel 2030 dodici milioni di morti per cancro

di
Pubblicato il: 18-11-2009
Sanihelp.it - Nel 2030 il cancro sarà il primo killer nel mondo, con circa dodici milioni di vittime in tutto il pianeta di cui quasi nove milioni solo nei Paesi poveri. A lanciare l'allarme è Ala Alwin, assistente del direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, intervenuto al terzo Congresso mondiale per il controllo del cancro che si è svolto a Cernobbio. Un evento organizzato dalla Fondazione Irccs Istituto nazionale tumori di Milano, in collaborazione con l'Associazione canadese International Cancer Control.

Spiega Alwin che nei Paesi in via di sviluppo le morti per cancro passeranno da 5,5 milioni nel 2005 a 6,7 milioni nel 2015 e a 8,9 milioni nel 2030, mentre nei Paesi sviluppati i decessi oncologici saliranno dal 2005 al 2030 da 2,1 a 2,5 milioni. Fra ventanni i tumori saranno la prima causa di morte seguiti da malattie ischemiche e infarto. E se nei Paesi in via di sviluppo aumenteranno i decessi legati a tutti i tipi di cancro, ma soprattutto ai tumori a polmoni, stomaco e fegato, nelle nazioni più ricche le proiezioni al 2030 evidenziano una mortalità sostanzialmente stabile nelle diverse patologie tumorali, ma con una crescita dei decessi per le neoplasie al colon e un calo significativo per quelle polmonari.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AIOM

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti