HomeBellezzaBlefaroplastica

Blefaroplastica

Viso e collo

Sinonimi:
Chirurgia plastica delle palpebre, Chirurgia plastica delle occhiaie, Oculoplastica

Tipo di anestesia:
solitamente locale

Durata dell'intervento:
Da 1 ora (solo le palpebre superiori, o quelle inferiori) a 2 ore (tutte e quattro le palpebre) 

Riposo successivo:
24 ore di riposo

Per chi:
Per uomini e donne con gli occhi »stanchi» e appesantiti.  La zona attorno agli occhi è spesso la prima ad accusare i segni del tempo. Rimuovendo il grasso e la pelle in eccesso lo sguardo diventa più giovanile e fresco. Il look cambia immediatamente.

Come si fa:
Le incisioni vengono praticate per la palpebra superiore lungo il solco naturale visibile quando l’occhio è aperto, mentre per la palpebra inferiore subito al di sotto delle ciglia. Attraverso queste incisioni si asporta pelle, muscolo e grasso in eccesso, ovviamente in quantità discreta e secondo indicazioni diverse caso per caso. Nei pazienti giovani, con borse accentuate si esegue la blefaroplastica inferiore con tecnica transcongiuntivale: l’incisione avviene nella parte interna della palpebra e pertanto risulta completamente invisibile.
Al termine dell’intervento, si suturano le incisioni con punti molto sottili che vengono rimossi dopo 4-5 giorni. Normalmente, le cicatrici sono del tutto invisibili. L’intervento avviene generalmente in anestesia locale, talora in sedazione (il paziente dorme ma non è intubato), raramente in anestesia generale. 

Dopo:
Gonfiore ed ecchimosi scompaiono entro 5-10 giorni e sono in parte attenuabili applicando compresse ghiacciate. La convalescenza non è particolarmente dolorosa. A 2-3 giorni dall’intervento si può ricominciare a leggere e dopo 10 a usare le lenti a contatto. Per l’esposizione al sole è meglio aspettare un mese ed è importante proteggere le ferite con schermi a protezione totale per 6 mesi.

Prezzo:
La blefaroplastica superiore o inferiore costa in media 2.500-3.000 euro, quella completa 4.000-5.000 euro. 

Quando no:
Alcune malattie possono rappresentare una controindicazione temporanea o definitiva all’operazione. Tra queste, ad esempio, ci sono le malattie della tiroide non controllate (malattia di Basedow). È buona norma effettuare una visita oculistica prima dell’intervento unitamente agli esami pre-operatori. 

Alternative:
La blefaroplastica corregge l'eccesso di pelle, ma non le zampe di gallina. In questi casi la regione attorno agli occhi può essere migliorata anche con la tossina botulinica, la cui infiltrazione in questa sede è stata inserita nella scheda del farmaco dal febbraio 2014. Il botulino induce una paralisi temporanea del muscolo in cui viene iniettato e, pertanto, produce l’effetto di attenuare le rughe causate dai muscoli mimici (zampe di gallina). 

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...