HomeBellezzaVanno di moda i liquid hair

Vanno di moda i liquid hair

Trend capelli

Sanihelp.it – Basta prendere un buon numero di star, da Kim Kardashian a Jennifer Lopez, da Melissa Satta a Chiara Ferragni, per scoprire uno dei trend più forti dell’estate: i liquid hair, una chioma liscia effetto bling bling, tant lucida da sembrare quasi bagnata.

Ma non bisogna confondere i liquid hair con il wet look, l’effetto bagnato ottenuto con il gel, decisamente meno elegante e anche meno portabile rispetto alla nuova tendenza che all’acqua ruba sol lo scintillio intenso quando viene baciata dal sole.

Il look strizza sicuramente l’occhio al liscio che faceva moda negli anni ’90 ma è anche l’espressione di quel desiderio di vedersi belle in modo molto naturale che sembra essere molto forte negli ultimi tempi.

Per essere lucenti, infatti, i capelli devono essere innanzitutto sani, perfettamente curati e morbidi. Servono quindi cure professionali attente in salone ma soprattutto attenzioni mirate a casa. Il punto chiave? L’idratazione che parte da un lavaggio delicato del cuoio capelluto e del capello e prosegue con l’impiego regolare dopo ogni lavaggio di un balsamo oppure di una maschera che non solo apportino nutrimento per dare elasticità ma si occupino anche di riparare le cuticole danneggiate.

Se non sono ben salde, infatti, la luce non può riflettersi e il capello perde lucentezza. Per questo può essere utile prima della piega usare un siero levigante che aiuta a mantenere ben chiuse le squamette di rivestimento.

Un aplomb perfetto è un’altra delle caratteristiche distintive dei liquid hair. Ecco perché occorre mettere a tappeto il crespo, prima strategia per evitare che il capello si arricci e si arruffi perdendo luce. Attenzione quindi a non lasciare mai i capelli umidi soprattutto prima di andare a letto.

Una valida accortezza sempre per la notte è quella di usare una federa in seta che regala lucentezza etra alla chioma. Lavate i capelli sotto la doccia? Occhio a non pettinarli a testa in giù perché le squame si aprono e questo, oltre a dare opacità, fa penetrare l’umido che increspa.

Per un liscio perfetto dopo l’asciugatura a phon si può usare la piastra ma solo dopo aver vaporizzato sulla chioma un prodotto termo-protettivo per evitare che il calore inaridisca e danneggia la fibra.

La piastra si passa su piccole ciocche della larghezza al massimo di tre centimetri: così si ottiene un liscio dal volume morbido e fluido rispetto a quello rigido e geometrico che si ha quando si pastrano porzioni più ampie di capelli. A fine acconciatura si può vaporizzare uno spray lucidante che dà l’ultimo tocco di brillantezza scintillante ai capelli.

  

 

 

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...