HomeBellezzaSaponi fai da te, naturali, delicati, piacevolissimi

Saponi fai da te, naturali, delicati, piacevolissimi

Beauty fai da te

Sanihelp.it – Ha un fascino discreto che profuma di antico. Parliamo del sapone che molti amano usare per la pulizia del viso e del corpo e che è possibile realizzare anche da soli, creando formule personalizzabili e a impatto zero.

Fare sapone in casa significa, prima di tutto, imparare ad ascoltare la nostra pelle. La cute infatti è il più grande organo del nostro corpo e cambia con cicli regolari. Può essere molto diversa – per spessore, composizione, valori di pH – a seconda dell’area del corpo, dell’età e dello stato di salute generale.

«Essere consapevoli di questa varietà della pelle è il primo passo per capire come prendersene cura» spiegano Patrizia Garzena e Marina Tadiello, autrici del manuale »I tuoi saponi naturali – Come produrre da sé detergenti solidi e liquidi che siano gentili con la nostra pelle e con la Terra» (Edizioni Lswr). «Nonostante l’attenzione quasi maniacale che dedichiamo al viso, ci sono altre aree del corpo (per esempio l’addome o il petto o l’interno cosce) che sono molto più sensibili e che necessitano di essere deterse in modo delicato».

Ma come »ascoltare» la pelle per comprenderne le esigenze? «Dobbiamo imparare ad esplorare la nostra pelle per capirne lo spessore, la grana, lo stato di idratazione. Osservandola prima e dopo averla lavata, così da capire in quanto tempo la sua superficie torna a coprirsi di quel sottile strato idro-lipidico che è il suo scudo naturale – spiegano le autrici – Se la pelle resta molto asciutta e soprattutto secca a lungo, significa che avrà più bisogno delle nostre attenzioni per continuare a stare bene».

Cos’altro osservare?
Dobbiamo fare caso a eventuali rossori, a quel fastidioso senso di tensione o secchezza, alla presenza di sebo in eccesso o a piccole lesioni.
«In tal caso, dovremmo utilizzare prodotti detergenti – saponi compresi – più delicati o aiutare la cute con l’applicazione regolare di creme idratanti e protettive».

Come personalizzare il sapone?
Il sapone è un cosmetico destinato alla pulizia della pelle. Anche quello fatto in casa non ha funzioni cosmetiche diverse dalla detergenza ma, a differenza di quello commerciale, può essere personalizzato perché lavi con la delicatezza e la schiuma che più piacciono al nostro corpo e ai nostri sensi. La delicatezza di un sapone – cioè il suo potere lavante – può essere modificata lasciando insaponificata una percentuale degli oli che lo compongono oppure aggiungendo ingredienti specifici, come le proteine (per esempio del latte o delle uova).

Come modificare la schiuma, quindi il potere lavante di un sapone?
Per modificare la schiuma bisogna invece agire sugli oli che compongono la formula in modo da trasformare in sapone una buona percentuale di quegli acidi grassi che contribuiscono alla ricchezza, cremosità e durata delle bolle.

Olio di cocco e grassi
Il principale responsabile della schiuma è l’olio di cocco per il suo alto contenuto di acido laurico ma anche i grassi che contengono acido stearico, miristico e ricinoleico sono ottimi alleati di bagni spumeggianti. Andare alla ricerca dei grassi che li contengono e abbinarli in ricette bilanciate permette di produrre un sapone che abbia esattamente la schiuma che ci piace.Se la vogliamo con tante bolle soffici ed eteree, l’olio di cocco è il nostro alleato principale.

I burri
Se ci piace che il nostro sapone sia anche cremoso e compatto, allora non possono mancare i burri come il karitè o il cacao, magari abbinati alle proteine del latte o alle fibre naturali come seta e lana.

Le autrici
Patrizia Garzena lavora come giornalista indipendente e consulente per la comunicazione tradizionale e digitale. Nel 2001 ha messo online il primo sito in italiano sul sapone fatto in casa e, da allora, scrive di autoproduzione e stili di vita sostenibili per una comunità digitale che conta oggi migliaia di follower.

Marina Tadiello, autrice e traduttrice di testi tecnici, da sempre segue la sostenibilità come modello di vita. Diventata saponaia alla fine degli anni '90, ha guidato per anni la più vivace comunità internazionale di "natural soapmakers".

Il libro
I tuoi saponi naturali – Come produrre da sé detergenti solidi e liquidi che siano gentili con la Terra
Edizioni Lswr
Maggio 2022, euro 18.90

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...