HomeDietaFloraeFriends

FloraeFriends

Sanihelp.it – «Gli italiani sono stressati dalla troppa informazione che circola, fuori e dentro il web, su alimentazione, nutrizione e dieta. E, considerando lo strettissimo legame che c'è tra intestino e cervello, questo comporta inevitabilmente delle ripercussioni fisiche. Non a caso sempre più persone soffrono di sindrome del colon irritabile, di disbiosi e di altre patologie funzionali intestinali riconducibili anche allo stress».

A parlare così è il Prof. Gian Marco Giorgetti, Direttore dell’UOSD Transmurale Nutrizione Clinica ASL Roma 2 Ospedale Sant’Eugenio, specialista in allergologia e immunologia, gastroenterologia e medicina interna.

Secondo recenti studi, il gonfiore addominale è un problema che colpisce dal 10% al 30% della popolazione dei paesi occidentali, circa il 12% degli italiani soffre di diarrea, più gli uomini delle donne (nel 59% dei casi) e quasi il 20% di stipsi e costipazione, in questo caso più le donne (85%) che cercano e usano varie soluzioni per prevenire e trattare la patologia.

«La maggior parte della gente che soffre di gonfiore addominale – spiega il Prof. Giorgetti – pensa di risolvere il disagio sottoponendosi a diete drastiche che possono invece portare a spiacevoli e gravi sindromi carenziali. Non è togliendo tutto e non mangiando più niente che si risolvono i problemi, al contrario se ne creano altri».

E per risolvere i problemi di stomaco e intestino spesso ci si riversa sul web alla ricerca di un antidoto magico che risolva questi fastidi.

Basti pensare che il termine alimentazione compare attualmente 65 milioni di volte nelle ricerche su Google mentre nutrizione circa 26,5 milioni di volte. 
Ben 632.000 utenti si sono rivolti al motore più famoso per cercare online notizie e consigli sulla sana alimentazione e la parola dieta ha oltre 180 milioni di risultati. 

Un eccesso di informazione, spesso peraltro non corretta, che genera tensione e sensi di colpa con conseguenze, anche importanti, sull'intestino e sulle patologie ad esso collegate.

La campagna Flora&Friends  di OptiFibre, il brand di prodotti di origine naturale di Nestlé Health Science, che attraverso i suoi canali social si propone di fornire soluzioni e consigli appropriati per prevenire e risolvere i principali problemi degli italiani in questo ambito.

Sfatando anche i falsi miti e le fake news che circolano sul mangiar sano e sui principi della corretta alimentazione e migliorando la situazione già difficile che la pandemia e il lockdown hanno contribuito a peggiorare.

«Lo smart working è stato deleterio per gli italiani – precisa il Prof. Giorgetti – che, anche per il nervosismo, si sono abituati a mangiare in continuazione, spesso modificando le proprie abitudini alimentari e aumentando di peso. Adesso che la situazione sta pian piano tornando alla normalità, bisogna riallinearci sui sani principi della dieta mediterranea che resta sempre il piano alimentare più idoneo e salutare per il nostro organismo». 

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...