HomeDietaDieta e integrazione alimentare per la massa magra

Dieta e integrazione alimentare per la massa magra

Sanihelp.it – Uno studio pubblicato sulla rivista International Journal of Morphology e condotto grazie alla collaborazione dei giocatori dell’Udinese, l’Università di Siviglia e Unifarco, azienda del settore dell’integrazione partner dell’Udinese, ha evidenziato come per le persone che alternano l l’attività lavorativa con la pratica sportiva, una dieta adeguata abbinata all’uso di integratori è la migliore strategia per mantenere una buona salute con miglioramento della componente magra.

Per arrivare a queste conclusioni 18 calciatori della rosa dell’Udinese, sotto la supervisione del responsabile del dipartimento di nutrizione del club bianconero Antonio Molina, sono stati seguiti e monitorati durante il mese di preparazione al campionato tra l’11 luglio e l’11 agosto 2021.

Durante questo mese la squadra è stata sottoposta a carichi di lavoro importanti ed è stata controllata costantemente sotto l’aspetto della dieta alimentare e del riposo nell’arco di tutta la giornata.

Nello specifico i giocatori coinvolti hanno assunto degli integratori a base di antiossidanti, multivitamine, minerali e acidi grassi polinsaturi e due prodotti in polvere (a base di creatina, glutammina, leucina e aminoacidi essenziali);  di routine, inoltre, sono state sostituite le proteine tradizionali post allenamento con una dieta ad alto contenuto di proteina di qualità sotto forma di carne ecologica, pesce pescato fresco, legumi, uova e semi più un supplemento di amminoacidi essenziali di Unifarco.

Alla fine del mese di studio è stato possibile evidenziare nei 18 calciatori un miglioramento in PhA (l’angolo di fase degli arti inferiori) e nella componente magra negli arti inferiori, con una moderata correlazione (r = 0,6).

In pratica è stato riscontrato un incremento della qualità e della quantità del tessuto muscolare.

Il controllo sui miglioramenti della componente magra è stato effettuato, grazie ad esami realizzato con la DEXA, uno strumento che permette la valutazione in peso e in percentuale della massa magra e della massa grassa nei differenti distretti corporei e  permette di determinare le zone di accumulo di grasso e quantificare il loro peso in grammi.

Per la rilevazione dei parametri idrici,invece,  è stata utilizzata la BIA che è una delle più precise tecniche di valutazione e misurazione della composizione corporea.

Il preciso programma mensile di nutrizione, integrazione alimentare e allenamento ha permesso ai giocatori di raggiungere un incremento significativo della qualità e qualità della composizione muscolare.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...