HomeDietaE ora porta in tavola le melanzane

E ora porta in tavola le melanzane

Tavola estiva

Sanihelp.it – Nere, viola e striate. Lunghe, tonde oppure ovali. Le melanzane sono grandi protagoniste della tavola estiva. In cucina trovano infatti posto in una infinita gamma di ricette tradizionali che vanno dalla pasta alla Norma alla caponata, dalla parmigiana alle semplici ma gustose melanzane alla griglia, pronte ad accompagnare un secondo di carne ma anche ad impreziosire un panino.

Non sono però solo gusto e versatilità in cucina i punti di forza di questo ortaggio che vanta ottime virtù nutrizionali. Della famiglia delle solanacee, a cui appartiene anche il peperoncino, la melanzana è ricca di acqua, fibre, sali minerali importanti tra cui potassio, calcio e magnesio, oltre alle vitamine A, B, C e alla vitamina K. In più ha il vantaggio di fornire poche calorie, solo 25 per 100 grammi: che vuole restare in linea deve quindi far solo attenzione ai condimenti: la melanzana è un ortaggio poroso che tende ad assorbirne parecchi.

Ovvio che le melanzane alla griglia condite solo con un giro d’olio extravergine, aglio e prezzemolo sono decisamente più light rispetto a quelle fritte o comunque cotte con generose quantità di condimento. Altra apprezzabile proprietà delle melanzane è il loro effetto drenante che aiuta ad alleggerire da gonfiori e pesantezza.

Le melanzane aiutano a depurare il fegato apportando benefici anche a pancreas e intestino. Il contenuto di potassio le rende adatte a chi soffre di crampi muscolari ma anche per contrastare la cellulite e questo considerato anche il loro ottimo effetto depurativo legato alla presenza di fibra ma anche di molta acqua (circa il 93%). Sono quindi un alimento diuretico che aiuta il nostro corpo a liberarsi di scorie e tossine apportando benefici alle vie urinarie, ai reni e al fegato, in quanto stimolano la produzione di bile.

Inoltre, le proprietà depurative e diuretiche delle melanzane, le rendono un alimento adatto a combattere gotta, arteriosclerosi, epatite e pressione alta. Le melanzane contengono importanti fitonutrienti, antociani, acido caffeico e acido clorogenico potenti antiossidanti che contrastano gli effetti dannosi dei radicali liberi.

Gli antociani aiutano anche a proteggere e a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni. La nasunina è un’antocianina che conferisce alla melanzana il suo caratteristico colore viola le cui proprietà antiossidanti sono molto utili a prevenire il cancro. Inoltre le melanzane aiutano a ridurre il colesterolo cattivo (LDL) nel sangue e mantengono le ossa sane perchè contengono molti minerali importanti tra cui calcio, rame, potassio, manganese che aiutano a prevenire l’osteoporosi mantenendo le ossa sane e forti anche grazie alle vitamine del gruppo B e alla vitamina K. Hanno anche un buon effetto lassativo utile in caso di stitichezza.

Sono utili in caso di diabete sempre grazie all’alto contenuto di fibre che impediscono alla maggior parte degli zuccheri di essere assimilati dall’intestino. Inoltre contengono tiramina, un aminoacido che regola i livelli di insulina, e hanno un basso indice glicemico che le rende adatte anche a chi è obeso.

 

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...