Advertisement
HomeDietaGiornata mondiale dell'acqua

Giornata mondiale dell’acqua

Sanihelp.it – Il 22 marzo si celebra la Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day), ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 prevista all'interno delle direttive dell'Agenda 21, risultato della conferenza di Rio.


Quest’anno la Giornata sarà incentrata sull'accelerazione del cambiamento per risolvere la crisi idrica e igienico-sanitaria.

 Le problematiche che si presentano durante tutto il ciclo dell'acqua, infatti, minano i progressi su tutte le principali questioni globali, dalla salute alla fame, dall'uguaglianza di genere al lavoro, dall'istruzione all'industria, dai disastri alla pace.

La celebrazione della Giornata Mondiale dell'Acqua coincide con l'inizio della Conferenza ONU sull'Acqua 2023 (22-24 marzo, New York):  l'evento costituisce un'opportunità unica per unire il mondo al fine di risolvere la crisi idrica e igienico-sanitaria; nella delegazione italiana alla Conferenza ci sarà anche una ricercatrice dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione
e la Ricerca Ambientale).

 

In Italia sono davvero moltissimi gli eventi che si susseguiranno durante la giornata del 22 marzo:  Earth Day Italia in collaborazione con Impatta e il CREA, il più importante ente italiano di ricerca dedicato all’agroalimentare, organizza un digital talk in diretta ANSA dal titolo Più cibo con meno acqua, dalle ore 10.00.

I cambiamenti climatici sempre più spesso sottopongono l’area mediterranea a una situazione di stress idrico che rischia di diventare sistematica imponendo una riflessione sull’intera filiera agroalimentare, sul risparmio delle risorse idriche, l'uso di tecniche di irrigazione a basso impatto ambientale e l'adozione di buone pratiche per favorire un’agricoltura più resiliente e sostenibile. Torna anche, per il 4° anno consecutivo il Progetto Acqua nelle Nostre Mani di Finish.

L’iniziativa è stata tra le prime, in Italia, ad interessarsi al problema della tutela dell’acqua nel nostro paese, diffondendo nel corso degli anni una sempre maggiore consapevolezza circa piccoli accorgimenti utili a generare impatti positivi in ottica di utilizzo consapevole delle risorse e di contenimento delle spese domestiche, oltre che a sviluppare progetti di aiuto concreto al territorio italiano.

Come già nelle passate edizioni l’attuazione del Progetto Acqua nelle nostre mani si avvale della collaborazione con IPSOS, che ha sviluppato uno studio circa lo stato dell’arte in termini di comportamenti, abitudini e consapevolezza.

La ricerca, recentemente condotta nel mese di gennaio 2023 su un campione rappresentativo di oltre 1.000 rispondenti, ha permesso di ottenere una fotografia estremamente interessante sulla tematica, con utili paragoni rispetto agli anni precedenti.

Tra i risultati di maggiore rilievo e interesse, a causa principalmente della contestuale situazione dovuta all’inflazione, si registra un aumento di attenzione da parte degli italiani ai costi legati ai consumi domestici. 

Il 94% degli intervistati, infatti, ha dichiarato di aver modificato le proprie abitudini domestiche in relazione agli elettrodomestici, riducendo l’uso dei sistemi di riscaldamento (52%), della lavatrice, usandola meno e solo a pieno carico (46%) e prestando allo stesso tempo maggiore attenzione ai consumi: 50% per l’energia e gas e il 38% per l’acqua.

Il 62% è preoccupato dai costi di questa risorsa (e li ritiene elevati), contro l’87% in relazione a elettricità e gas.

L’impegno dei cittadini italiani verso la tutela dell’acqua si conferma anche quest’anno in aumento, con il 77% degli intervistati che ha dichiarato – in un’ottica di sostenibilità – di provare comunque a ridurre il più possibile lo spreco d’acqua nella propria quotidianità.

Questo trend di comportamento è poi confermato dal fatto che, per la prima volta, gli italiani iniziano ad essere effettivamente coscienti della problematica di scarsità dell’acqua nel nostro paese (41%), in netto aumento rispetto al 2022 (25%).

Il tutto si è poi tradotto anche in un aumento di consapevolezza rispetto alle aspettative future, con il 31% che oggi si dichiara d’accordo con le previsioni del World Resources Institute (nel 2022 era il 24%), secondo cui l’Italia entro il 2040 vivrà in una condizione di profondo stress idrico.

Ma quali sono i comportamenti che gli italiani mettono in atto per provare a ridurre il proprio impatto sull’acqua e contribuire pertanto alla sua tutela?

Il 68% dichiara di chiudere i rubinetti quando non necessario, il 71% di utilizzare la lavastoviglie solo a pieno carico, il 53% si impegna a fare docce più brevi, il 60% preferisce la doccia alla vasca. Tutti questi comportamenti garantiscono un doppio vantaggio: da un lato contribuiscono alla tutela delle risorse naturali, come l’acqua, e dall’altro al controllo oculato delle spese domestiche.

 

Fondazione Barilla, infine, in occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua ha annunciato l'uscita di una nuova serie di video, realizzati da comici e food influencer, per sensibilizzare le persone su quanto le nostre azioni quotidiane possano avere un'influenza, in positivo, anche sulla salute del Pianeta.

Nella nuova serie di video realizzati ad hoc per la Fondazione, Lillo suggerisce anche alcune azioni per ottimizzare l'uso dell'acqua in cucina: attraverso il piglio ironico che lo contraddistingue, spiega che l'acqua usata per cucinare, una volta raffreddata, può essere utile per lavare le verdure, oppure, se non è stata salata, anche per bagnare le piante.

Ai contributi di Lillo si aggiungono anche quelli realizzati da cuochi e food influencer come Max Mariola, Ruben Bondì, che affronteranno diverse tematiche relative al cibo (come lo spreco alimentare); daranno informazioni utili e curiosità, mentre realizzano dei piatti gustosi, ma anche attenti alla salute del Pianeta.

I video del Fondazione Show nascono dai Food Facts, pillole di conoscenza scientifica, per mangiare in modo sano e in equilibrio con l'ambiente.

Il volume 100 Food Facts – Piccola guida per grandi cambiamenti, disponibile gratuitamente sul sito della Fondazione Barilla www.fondazionebarilla.com, è una guida pratica e veloce che consente di mettere in pratica pochi, semplici accorgimenti nella vita di tutti i giorni, per avere un occhio al risparmio, fare bene alla salute, rispettare l'ambiente e scoprire curiosità e aneddoti poco conosciuti, ma incredibilmente utili, sul cibo.

Già più di 35 mila copie sono state distribuite agli utenti che ne hanno fatto richieste e ai docenti iscritti al programma scolastico di Fondazione Barilla.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...