HomeFitnessDonne, uomini e sport

Donne, uomini e sport

Sport e fitness

Sanihelp.it – Sembra che gli uomini, con una massa muscolare più grande e con percentuali inferiori di grasso corporeo, siano costruiti per una maggiore velocità nelle gare più brevi. Tuttavia, più lunga è la distanza e più fredde sono le condizioni, le donne tendono a colmare questo gap. Infatti, una nuova ricerca indica che le donne possono ottenere prestazioni migliori su distanze più lunghe e temperature più fredde

Gli esperti notano anche che le donne iniziano a praticare sport in età più giovane, un fattore che aiuta anche a colmare il divario competitivo. Inoltre, alcune donne hanno già eguagliato o superato gli uomini nei gruppi di età più avanzata quando si tratta di nuoto a lunga distanza. Le due variabili principali che possono spiegare perché le donne possono nuotare più velocemente degli uomini negli eventi di nuoto in acque libere sono la lunga distanza di circa 30 km, e l'acqua più fredda di circa 20°C, secondo i ricercatori. La stessa conclusione è stata raggiunta negli studi che hanno esaminato le gare di corsa, sebbene il divario di genere diminuisca con l'aumentare dell'età, ma non necessariamente con l'aumentare della durata dell'evento.
Gli uomini hanno dimostrato di avere valori migliori per quanto riguarda le prestazioni fisiologiche, tuttavia, le donne normalmente accumulano più grasso corporeo e hanno anche una maggiore efficienza nel produrre energia attraverso l'ossidazione di questo substrato durante le prestazioni di resistenza, il che potrebbe essere un vantaggio negli eventi di maggiore durata.

Inoltre, il naturale declino degli ormoni specifici del sesso negli uomini durante l'invecchiamento può influire sulle loro prestazioni, portando forse alla riduzione della differenza sessuale recentemente osservata quando gli atleti invecchiano.
Quindi, gli sport che richiedono potenza sono ancora appannaggio maschile, mentre dove è richiesta resistenza le donne possono competere.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...