HomeFitnessIniziare ad allenarsi: qualche consiglio per principianti

Iniziare ad allenarsi: qualche consiglio per principianti

Sport e fitness

Sanihelp.it – L’allenamento nella routine quotidiana richiede molta determinazione e praticarlo a lungo termine richiede disciplina.

Da dove iniziare?

La prima cosa è la consapevolezza che l'esercizio fisico regolare migliora significativamente la salute.

I suoi principali vantaggi includono l'aiuto per raggiungere e mantenere un peso corporeo e una massa muscolare sani e ridurre il rischio di malattie croniche.

Inoltre, la ricerca ha dimostrato che l'esercizio può migliorare l’umore, migliorare la salute mentale, aiutare a dormire meglio e persino migliorare la vita sessuale.

Esistono vari tipi di esercizi, tra cui:

Aerobico: il nucleo di qualsiasi programma di fitness dovrebbe includere una qualche forma di movimento continuo. Gli esempi includono nuoto, corsa e ballo.

Forza: questi esercizi aiutano ad aumentare la potenza e la forza muscolare. Tra gli esempi ricordiamo allenamento di resistenza, pliometria, sollevamento pesi e sprint.

Calisthenics: questi movimenti vengono solitamente eseguiti senza attrezzatura da palestra utilizzando grandi gruppi muscolari. Sono fatti a un ritmo aerobico medio. Gli esempi includono affondi, addominali, flessioni e pullup.

Allenamento a intervalli ad alta intensità: questo tipo di esercizio include ripetizioni di brevi serie di esercizi ad alta intensità seguiti da esercizi a bassa intensità o periodi di riposo.

Boot camp: si tratta di circuiti a tempo ad alta intensità che combinano esercizi aerobici e di resistenza.

Equilibrio o stabilità: questi esercizi sono progettati per rafforzare i muscoli e migliorare la coordinazione del corpo. Gli esempi comprendono Pilates, posizioni del tai chi ed esercizi di rafforzamento del core.

Flessibilità: questi tipi di esercizi aiutano il recupero muscolare, mantengono la libertà di movimento e prevengono gli infortuni. Gli esempi includono lo yoga o i movimenti di allungamento muscolare individuali.

Le attività di cui sopra possono essere svolte individualmente o combinate. L'importante è fare ciò che funziona meglio per se stessi.

Prima di iniziare ad allenarsi è necessario fare un controllo medico, soprattutto chi intende dedicarsi ad attività fisiche faticose.

Altra cosa importante è fare un piano e fissare obiettivi realistici, raggiungibili attraverso piccoli passi.

Ad esempio, se l’obiettivo è fare una corsa di 5 chilometri, si deve iniziare costruendo un piano che includa corse più brevi, aumentando di volta in volta la distanza da percorrere.

Fare dell’attività fisica un’abitudine, da praticare regolarmente, magari tutti i giorni alla stessa ora, scegliendo il momento più propizio, per esempio dopo il lavoro o al mattino presto.

La raccomandazione minima per l'esercizio è di almeno 150 minuti a settimana. Tuttavia, è importante iniziare lentamente e lasciare riposare il corpo di tanto in tanto.

Bere liquidi durante il giorno è essenziale per mantenere il giusto livello di idratazione, soprattutto quando ci si allena a temperature elevate.

Seguire una dieta equilibrata, che comprenda tutti i nutrienti nelle giuste proporzioni.

È importante riscaldarsi prima dell'allenamento, per prevenire gli infortuni e migliorare le prestazioni atletiche, ma anche il raffreddamento è importante perché aiuta il corpo a tornare al suo stato normale.

Alcune idee per il defaticamento includono una camminata leggera dopo l'esercizio aerobico o lo stretching dopo un allenamento di resistenza.

Infine, bisogna imparare ad ascoltare il proprio corpo: se si sente dolore o disagio durante l'esercizio, fermarsi e riposarsi prima di continuare, prendersi i propri tempi. Spingere attraverso il dolore non è una buona idea, in quanto può causare lesioni.

Ma soprattutto: la chiave per rimanere motivati ​​e rendere l'esercizio un'abitudine è divertirsi mentre lo si fa.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...