HomeNewsFinocchio alleato dell'allattamento

Finocchio alleato dell’allattamento

Alimentazione in allattamento

Sanihelp.it – Due virtù fanno del finocchio un’erba utilissima in allattamento: da un lato, la sua capacità di stimolare le funzioni digestive, dall’altro le sue proprietà galattogoghe, cioè il potere di stimolare e aumentare la produzione di latte materno.

Semi di finocchio erano usati già dagli Assiri e Babilonesi per ridurre i dolori gastrici e più tardi nella Scuola medica salernitana nella cura del meteorismo intestinale. Erano un ingrediente della preparazione carminativa (cioè che facilita l’espulsione dei gas intestinali) dei quattro cosiddetti semi caldi, con anice, coriandolo e cumino. Conosciute tradizionalmente anche le proprietà protettive della vista e di rimedio anti-colica per i bambini.

Oggi tisane a base di finocchio per la mamma sono consigliate per facilitare la digestione del lattante e combattere le coliche gassose dei primi mesi, e anche per assicurare una montata lattea ottimale.

In generale, sotto forma di tintura madre il finocchio viene utilizzato in caso di disturbi intestinali come meteorismo, intestino irritabile, difficoltà digestive e alitosi, ma anche per problemi come ritenzione idrica ed edemi (svolge funzione diuretica). Per uso esterno, è indicato per curare le infiammazioni degli occhi (congiuntivi, blefariti).

Tuttavia, il suo utilizzo a dosi elevate non è privo di effetti collaterali, soprattutto a carico della pelle, delle vie respiratorie e del sistema nervoso (dermatosi, dispnea, eccitazione, convulsioni), pertanto è consigliabile rivolgersi al medico prima di cominciare una cura prolungata a base di semi di finocchio.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...