Advertisement
HomeNewsIl nuoto troppo presto aumenta il rischio asma

Il nuoto troppo presto aumenta il rischio asma

Sanihelp.it – I bambini che cominciano a nuotare prima dei 2 anni corrono un maggiore rischio di contrarre infezioni respiratorie e asma rispetto ai bambini che cominciano a frequentare la piscina più tardi: è quanto sostiene uno studio condotto presso la Catholic University Louvain di Bruxelles e pubblicato sulla rivista European Respiratiory Journal.


Il cloro normalmente usato nell’acqua della piscina quando si combina con il sudore o con l’urina dà origine a composti chimici volatili particolarmente dannosi per i polmoni soprattutto dei più piccini.
I ricercatori in particolare, hanno scoperto che i bambini che frequentano le piscine sin da molto piccoli corrono un rischio maggiore di ammalarsi di bronchiolite, asma e raffreddore da fieno.

Questo non significa che i genitori non devono portare i loro bambini in piscina, il nuoto infatti è divertente ed estremamente salutare per i piccoli, ma forse non bisogna avviarli al nuoto prima dei due anni di età.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...