HomeNewsRadioterapia per non morire di cancro alla prostata

Radioterapia per non morire di cancro alla prostata

Sanihelp.it – La radioterapia associata alla normale terapia farmacologica riduce della metà la probabilità di morire per cancro alla prostata: è quanto sostiene uno studio condotto in Svezia e pubblicato sulla rivista Lancet Oncology.

Lo studio ha rivelato come fra gli 800 pazienti seguiti il 24% è morto dopo 10 anni dalla comparsa del tumore se solo in terapia farmacologica, mentre il tasso di mortalità si riduce al 12% se oltre alla terapia farmacologica ci si sottopone anche a radioterapia.
Non bisogna dimenticare che il cancro alla prostata è la seconda causa di morte per gli uomini affetti da un qualche tipo di tumore e uccide nel mondo 221000 persone ogni anno e ogni anno si diagnosticano 679000 nuovi casi.

Negli Stati Uniti l’uso della radioterapia accanto alla terapia farmacologica è ormai una pratica consolidata tanto più che la radioterapia non aumenta in maniera significativa l’incidenza di effetti collaterali. I farmaci utilizzati sono sostanze simil ormonali che possono provocare numerose reazioni avverse.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...