HomeNewsFrutti dimenticati: i corbezzoli

Frutti dimenticati: i corbezzoli

Sanihelp.it – Ebbene sì, non si tratta solo di un’esclamazione ormai in disuso: i corbezzoli sono anche i frutti del corbezzolo, una pianta tipica della macchia mediterranea, si trova nell’Italia centrale, meridionale e nelle isole, ma anche lungo le coste della Francia, della Spagna, del Portogallo, del Marocco, dell’Algeria e della Tunisia.

Molto ricercato dopo gli incendi per la sua capacità di ricreare in breve tempo una macchia impenetrabile, il corbezzolo genera frutti di colore rosso-arancio prodotti dai fiori dell’annata precedente. Si tratta di bacche sferiche e granulose, dalla polpa giallo-aranciata, di sapore dolce con un gradevole retrogusto acidulo e dalla buccia di colore rosso intenso una volta raggiunta la maturazione.
Con i frutti del corbezzolo si possono preparare marmellate, canditi e bevande alcoliche. Sono molto buoni anche consumati freschi, magari zuccherati e con aggiunta di limone o di un buon liquore.
Ad essere utili per l’organismo, però, sono soprattutto le foglie giovani: hanno proprietà astringenti, antisettiche, diuretiche e antinfiammatorie. Inoltre contengono una sostanza, l’arbutine, usata fin dai tempi antichi come disinfettante del tratto urogenitale.

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...