HomeNewsLa dieta di Miss Italia

La dieta di Miss Italia

Sanihelp.it – Cosa fanno le 100 finaliste del concorso di Miss Italia in attesa del verdetto che ne incoronerà una soltanto? Studiano, per esempio, e imparano a utilizzare gli alimenti come elisir di cura e benessere psico-fisico.
Questo, infatti, è il tema dell’iniziativa promossa da Patrizia Mirigliani, patron del Concorso e da Sara Farnetti, internista del Policlinico Gemelli di Roma.

Il progetto ha l’obiettivo di insegnare alle aspiranti Miss i segreti per coltivare un rapporto sano ed equilibrato con il cibo, anche attraverso degli opuscoli che, ogni giorno, tratteranno un tema correlato a quello della bellezza: dalla salute dei capelli e della pelle, alla cellulite, al corretto riposo notturno.

Dalla teoria alla pratica, per le ragazze i menù in tavola a Salsomaggiore Terme saranno naturalmente ispirati a questi princìpi. 
Qualche esempio? Una scelta di pietanze preparate con cibi freschi di stagione, opportunamente associati e cucinati seguendo precise modalità di cottura e condite solo con olio extra vergine di oliva.

La dieta delle Miss prevede anche numerosi spuntini biologici a base di frutta fresca e snack preparati senza ogm (organismi di origine geneticamente modificati), senza grassi transgenici (che interferiscono con l’attivazione del sistema immunitario), conservanti, additivi o coloranti.

«Il nostro impegno – spiega Patrizia Mirigliani – è quello di realizzare un percorso enogastronomico alla scoperta delle virtù dei cibi e delle loro associazioni alimentari più appropriate per suscitare tra le Miss la curiosità di come impiegare gli alimenti per stare bene; ma attenzione, non si tratta di una dieta: non ci sono restrizioni né di calorie né di quantità dei cibi, ma solo di consapevolezza e conoscenza delle proprietà di ciò che si mangia per il nostro benessere».

L’intento, insomma, è quello di «sfatare tabù, mistificazioni nutrizionali e regimi dietetici squilibrati spesso punitivi – come spiega la dottoressa Farnetti, presidente dell’associazione per l’alimentazione funzionale Eutrophia – che, anche se diffusi e consolidati, vanno a danno della salute e della bellezza. La sfida è quella di diffondere tra queste ragazze, e indirettamente a chi le osserva come modelli, la consapevolezza che alimentarsi bene significa prendersi cura di sé».

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...