HomeNewsAllarme linfomi: in Italia due nuovi casi ogni ora

Allarme linfomi: in Italia due nuovi casi ogni ora

Sanihelp.it – I casi di tumore del sangue sono in costante aumento anche nel nostro paese. Nell’ultimo anno i casi diagnosticati sono stati 16.000 e in due casi su tre l’origine è sconosciuta.

L’allarme giunge dal Meeting internazionale di Ematologia di Palermo dove gli esperti hanno chiesto più unione d’intenti per arginare questa malattia.

Se la diagnosi precoce e la target therapy sono le armi più efficaci rimangono ancora molti i passi da compiere. Spiega il professor Sante Tura, ordinario di Ematologia all’Università di Bologna: «I linfomi stanno aumentando e noi non ne conosciamo le cause. Si pensa che un 20% possa essere attribuito a infezioni virali o batteriche, e circa l’1% ai pesticidi, e che anche l’epatite C giochi un ruolo, ma sono solo percentuali piccole. La verità è che in più del 75% dei casi la causa dell’incremento è sconosciuta».

Dagli ematologi inoltre il richiamo all’importanza della diagnosi precoce. «Grazie alle terapie di cui oggi disponiamo, la maggior parte dei pazienti può essere salvata – ha commentato il dottor Salvatore Mirto, direttore dell’Unità di Ematologia con Trapianto dell’Azienda ospedaliera Vincenzo Cervello di Palermo – È però importante che le persone e i medici prestino un’attenzione particolare a 5 campanelli d’allarme: linfonodi ingrossati, sudorazione notturna, febbre persistente, prurito generalizzato, stanchezza continua e perdita di peso inspiegabile».

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...