HomeNewsCome scegliere l'olio per friggere

Come scegliere l’olio per friggere

Sanihelp.it – Non tutti gli oli sono adatti per la frittura: quello che si sceglie non dovrebbe raggiungere troppo facilmente il punto di fumo, ovvero la temperatura massima dopo la quale l’olio inizia a bruciare e a decomporsi con formazione di prodotti dannosi per l’organismo.

È bene sottolineare che alcuni oli sprigionano sostanze dannose non perché quando utilizzati raggiungono troppo rapidamente il punto di fumo, ma perché vengono usati per troppe volte, molto più del numero di volte consigliate normalmente per una frittura.

Non sono consigliati per la frittura  gli oli troppi ricchi di acidi grassi polinsaturi, tali molecole, infatti, alle alte temperature diventano molto instabili e si degradano liberando sostanze nocive per l’organismo. Per questo motivo si può concludere che il miglior olio per la frittura è quello che meglio incarna il giusto compromesso fra proprietà nutrizionali e stabilità.

Quando si sceglie un olio per la frittura bisogna tener conto anche del suo sapore: in genere è bene sceglierne uno neutro per non alterare il sapore del cibo che si sta cucinando.

Infine, quando si  prepara un alimento per la frittura è molto importante asciugarlo accuratamente per evitare che contenga troppa acqua poiché l’acqua, così come il sale e le spezie, facilitano l’alterazione termica dell’olio utilizzato per la frittura.  

Video Salute

FonteWebMD

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...