HomeNewsLa dispepsia è peggiorata dal cibo

La dispepsia è peggiorata dal cibo

Sanihelp.it – I pazienti affetti da dispepsia ovvero che accusano dolore addominale, senso di gonfiore, meteorismo, aerofagia, nausea avvertono un peggioramento dei loro sintomi ai pasti: è quanto sostiene uno studio condotto a Leuven in Belgio e pubblicato sulla rivista Gut.

I ricercatori hanno seguito 218 pazienti dispeptici che hanno compilato un questionario relativo ai loro sintomi dopo l’ingestione di cibo.
I dati raccolti hanno permesso di evidenziare come l’intensità dei sintomi peggiori dopo 15 minuti dall’introduzione del cibo e comesistono per almeno 4 ore.
Dapprima i pazienti accusano soprattutto gonfiore, successivamente aerofagia e nausea e infine dolore e bruciore.

Per il 79% del campione studiato i sintomi della dispepsia sono fortemente accentuati dall’ingestione del cibo.
L’ipersensività gastrica è più comune nei pazienti per i quali la dispepsia è aggravata dal cibo: la evidenziano nel 27,5% dei casi, mentre per i pazienti per i quali il cibo non aggrava la sintomatologia denunciano ipersensività solo nel 7,7% dei casi.
I ricercatori si dicono convinti che la dispepsia sia fortemente peggiorata dal cibo.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...