Advertisement
HomeNewsLinea perfetta? Basta non pensare ai grassi che si mangiano

Linea perfetta? Basta non pensare ai grassi che si mangiano

Sanihelp.it – L e persone che vogliono mantenere il loro peso forma intatto negli anni non devono essere ossessionate dalla quantità di grassi che assumono quotidianamente: è quanto sostiene uno studio condotto presso l’Institute of Metabolic Science di Cambridge e pubblicato sulla rivista American Journal of Clinical Nutritions.


Secondo i ricercatori è più importante seguire una dieta bilanciata piuttosto che focalizzare la propria attenzione solo sulla quantità di grassi introdotti con la dieta; d’altra parte il ruolo dei grassi della dieta nello sviluppo di obesità e nell’ aumento ponderale è ancora tutto da chiarire.
I ricercatori hanno valutato i dati relativi a circa 9000 fra uomini e donne che hanno partecipato all’ European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition Study.

I pazienti sono stati seguiti per dieci anni e i ricercatori non sono riusciti a trovare nessun legame concreto fra aumento ponderale e quantità di grassi consumati, siano essi polinsaturi o saturi.
Le più recenti linee guida raccomandano che i grassi della dieta dovrebbero essere compresi fra il 20 e il 35% dell’introito calorico totale: tali grassi, però, dovrebbero derivare dal pesce, dall’olio d’oliva mentre si dovrebbero evitare i grassi saturi e i grassi trans.

Video Salute

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...