HomeNewsTriplica il consumo di verdure pronto uso

Triplica il consumo di verdure pronto uso

Sanihelp.it – I consumi di verdure pronte per l’uso sono triplicati negli ultimi dieci anni perché rispondono all’esigenza di risparmiare tempo senza rinunciare al consumo di cibi genuini indispensabili per mantenere la salute e la forma fisica. È quanto afferma la Coldiretti nel commentare il boom per le vaschette pronte di verdura (+11,6%) nel primo trimestre dell’anno rilevato da Federalimentare.

Le verdure pronte per l’uso sono acquistate da un italiano su due per una spesa complessiva che ha raggiunto – sottolinea la Coldiretti – i 700 milioni di euro all’anno e una quantità complessiva di oltre 90 milioni di chili.
Con un chilo e mezzo per persona di verdure già pronte acquistate all’anno, si tratta del comparto più dinamico dell’agroalimentare tradizionale favorito dal bisogno crescente dei cittadini di risparmiare tempo in cucina a favore del lavoro, della famiglia ma anche dello svago.

I prodotti più acquistati sono le insalate, le carote e i pomodorini da utilizzare in casa o fuori, ma cominciano anche a diffondersi le vaschette di frutta già tagliata e sbucciata pronta senza doversi sporcare le mani e da gustare come snack rompi-digiuno durante la giornata o come risparmia-tempo. A favorirne la diffusione sono stati negli ultimi anni anche i distributori automatici che sempre più spesso sono in grado di offrire prodotti freschi come la frutta e verdura.

L’aumento nel consumo di piatti pronti riflette i cambiamenti in atto nella struttura delle famiglie italiane e nelle abitudini di consumo rispetto al passato come il maggior numero di coppie lavoratrici. Tra i principali consumatori di piatti pronti ci sono i sei milioni di single presenti in Italia che sono – conclude la Coldiretti – un segmento di popolazione con uno stile di vita attento a risparmiare tempo a favore del lavoro e soprattutto dello svago.

Ultime news

Gallery

Lo sapevate che...